1. Giuseppe64 Matricola
  2. Chiedi al medico
  3. Sabato, 13 Febbraio 2021

Sono Giuseppe  con una lesione al livello c5/c6 tetraplegico da molti anni, in seguito ad non poter più fare autocateterismo , sono stato costretto a utilizzare un catetere sovrapubico, una buona soluzione, ho eliminato non del tutto le infezioni ma in gran parte, sostituisco il catetere ogni 20 giorni circa,le urine sono chiare anche perché bevo un minimo di 2,5 litri di acqua al giorno il catetere che uso è  Silasi Plus Rusch,  ora da qualche mese mi fuoriesce del urina dala cistostomia, ho aumentato anche il diametro del catetere ma dopo un mese il problema non si è risolto, spero che mi suggerimento.

Grazie 

Giuseppe

Dr.ABAC
Dr. Online
Risposta accettata In attesa di moderazione

Caro Giuseppe,

Grazie per la tua richiesta. Per questo problema ti consiglio fortemente di vedere un urologo. Tra altre cose, una misurazione della capacità della vescica sarebbe appropriata.

Cordiali saluti

DR.ABAC

  1. più di un mese fa
  2. Chiedi al medico
  3. # 1
Giuseppe64 Matricola
Risposta accettata In attesa di moderazione

Buongiorno  dottore grazie per avermi risposto, sono stato da due urologi uno mi ha consigliato di stare attento alle infezioni dandomi degli integratori tipo cistiflux o mirtiman, l altro urologo mi ha consigliato per risolvere il problema di fare una urostomia e di usare una sacca posizionata sull addome, questa soluzione stando seduto non credo che sia fattibile, per quando riguarda la capacità della vescica è  di 160 ml é  da quando ho fatto la cistomia nel anno  2005 la capacita non è  variata ultimo controllo è  stato nell anno  2018

Saluti

Giuseppe 

  1. più di un mese fa
  2. Chiedi al medico
  3. # 2
claudia.zanini
Community Manager
Risposta accettata In attesa di moderazione

Buongiorno Giuseppe!

Grazie per queste precisazioni. Abbiamo già inoltrato la traduzione al nostro medico online. Ci potrebbe volere qualche giorno per la risposta. Ce la mettiamo tutta per farvi aspettare il meno possibile, ma forse ci vorrà un pochino di pazienza.

Ti auguro una bella giornata e a presto!

Claudia 

  1. più di un mese fa
  2. Chiedi al medico
  3. # 3
claudia.zanini
Community Manager
Risposta accettata In attesa di moderazione

Ciao Giuseppe,

ho una domanda di chiarimento: nel tuo post parli di infezioni. L'urologo ti ha dato questi farmaci per prevenire delle infezioni o per curare delle infezioni che avevi? 

Per caso uno degli urologi che ti hanno visitato era un neuro-urologo? Essendo la paraplegia un problema di natura neurologico, potrebbe volerci uno "specialista-specialista" per capire il tuo probema. 

Claudia

  1. più di un mese fa
  2. Chiedi al medico
  3. # 4
Giuseppe64 Matricola
Risposta accettata In attesa di moderazione

Buongiorno, entrambi sono dott.Urologi, chi mi consigliato di stare attento alle infezioni intendeva che quando ci sono infezioni può  capitare di avere delle perdite,  e oltre a curare  le eventuali infezioni con antibiotici mirati mi consigliava di usare degli integratori come ho specificato, mi chiedevo se c è una medicazione specifica da aderire perfettamente al catetere o un catetere migliore da usare, tolgo il catetere ogni 20 giorni circa assumendo due giorni prima un antibiotico (ciproxina 500)  

Grazie

 

  1. più di un mese fa
  2. Chiedi al medico
  3. # 5
Dr.ABAC
Dr. Online
Risposta accettata In attesa di moderazione

Ciao Giuseppe,

finché non si hanno febbre o altri sintomi di infezione, gli antibiotici non sono necessari, nemmeno al cambio del catetere, perché l'urina quando si usa il catetere è sempre contaminata. Si raccomanda una profilassi come per esempio con FEMANNOSE® N o Acimethin o, ma solo in consultazione con l'urologo, con Uro-Vaxom®.

I siti di inserimento del catetere sembrano essere problematici. C'è bisogno prima di tutto di una diagnosi e poi di una terapia. Solo una medicazione specifica non risolve il problema! Usiamo medicazioni standard e in questi casi continuiamo a cercare l'origine del problema.

Consiglierei:

  • Sottoporsi a un'ecografia della vescica e del sito di inserimento del catetere per verificare che non ci siano calcoli alla vescica o calcolosi e che non ci sia un ascesso o fistola del sito di inserimento;
  • Fare regolarmente un esame urodinamico per chiarire se la vescica è spastica;
  • Rivolgersi a un terzo urologo (se possibile neuro-urologo) per avere un altro parere.

Se dagli esami tutto risulta normale, proverei un altro catetere con un diametro maggiore. Noi abbiamo una buona esperienza con i cateteri di Braun - Cystofix® SG Silicone CH 14 o CH 16.

Cordiali saluti

DR.ABAC

  1. più di un mese fa
  2. Chiedi al medico
  3. # 6
  • Pagina :
  • 1


Non ci sono ancora risposte per questo post.
Sii uno dei primi a rispondere a questo post!