• La Community online per persone con una lesione midollare, i loro familiari e amici

  • La Community online per persone con una lesione midollare, i loro familiari e amici

  • La Community online per persone con una lesione midollare, i loro familiari e amici

  • La Community online per persone con una lesione midollare, i loro familiari e amici

I numeri non parlano da soli

  • claudia.zanini
  • Attuali

Ecco il nuovo capitolo del Vademecum per l'informazione redatto dalla docente Sara Rubinelli con i colleghi Nicola Diviani, Claudia Zanini e Maddalena Fiordelli. Il tema di oggi sono i numeri.

Ogni giorno riceviamo aggiornamenti dettagliati sui numeri della pandemia: dati sui nuovi contagi, su quanti si trovano in terapia intensiva, sui decessi e sul tasso di letalità della malattia.

Noi aspettiamo questi dati con ansia, ma cosa ci dicono veramente questi numeri? Per chi non è esperto di epidemiologia, questi numeri non sono facili da interpretare. Ecco cinque cose da ricordare quando sentiamo menzionare numeri:

1) La situazione è in continua evoluzione. Ciò che è vero oggi può essere modificato domani sulla base dei nuovi dati raccolti.

2) I numeri da soli non bastano. Bisogna tenere conto del quadro generale da cui sono stati estrapolati.

3) Il contesto  è fondamentale per interpretare i numeri. Per esempio, per interpretare correttamente il numero dei decessi a causa del COVID-19, è necessario sapere a chi è stato fatto il test (solo a chi si trovava in ospedale o anche chi era a casa?), ecc.

4) Per interpretare una percentuale è necessario sapere qual è la popolazione a cui si riferisce: un conto è il rapporto dei deceduti rispetto ai testati positivi, un altro è rispetto a tutti i contagiati. La percentuale cambia.

5) Per trarre conclusioni serve il quadro completo: quando un'epidemia è in corso, i dati sono parziali.

Per avere qualche spunto di riflessione in più, guardate il video e seguite su Instagram @il.pensiero.critico!

Buon inizio di settimana a tutti

Claudia

 

Vademecum per l'informazione in tempo di COVID-19

  • claudia.zanini
  • Attuali

A seguito della pandemia di COVID-19, timori e incertezza accompagnano quotidianamente le giornate. La scienza non dispone ancora di tutte le evidenze scientifiche per comprendere appieno questo virus e la rete pullula di informazioni di vario tipo. Sono informazioni molto spesso non in linea con quanto comunicano le istituzioni ufficiali. Tale diversità accresce lo stato di confusione e aumenta la sensazione di non comprendere né poter gestire il diffondersi della malattia e il suo impatto.

Un gruppo di ricercatori dell'Università di Lucerna e dell'Università della Svizzera italiana (Prof. Sara Rubinelli, Dr. Nicola Diviani, Dr. Claudia Zanini e Dr. Maddalena Fiordelli) a iniziato a elaborare un vademecum per meglio gestire l'informazione sul COVID-19. Sono consigli da applicare nel contesto attuale del COVID-19, ma che valgono, in generale, per tutte le informazioni che si ricevono inerenti la salute, dalla diagnosi, alle cure, i trattamenti e la prevenzione. 

Pensiamo che questo vademecum possa essere interessante anche per gli utenti di questa Community e abbiamo quindi deciso di presentare qui i loro contributi. Iniziamo oggi con il primo "capitolo", a cui ne seguiranno altri con regolarità, su come valutare le fonti dell’informazione, ovvero chiedendosi: Chi lo dice? Guardate il video!

https://video.lastampa.it/verbania/emergenza-coronavirus-come-riconoscere-le-fake-news-i-consigli-dell-esperta/112071/112079 

Se siete curiosi, seguiteli su Instagram! @il.pensiero.critico Lì pubblicheranno anche i prossimi capitoli del vademecum.

 

Coronavirus: Manifestazioni annullate o posticipate

  • claudia.zanini
  • Attuali

In queste settimane, la lista delle manifestazioni annullate o posticipate a causa delle misure per arginare l'epidemia di coronavirus si allunga. Ne elenchiamo qui alcune che ci stanno particolarmente a cuore:

  • La Festa centrale dell'Associazione svizzera dei paraplegici, prevista per fine aprile a Nottwil, è stata rimandata al 26 settembre 2020.
  • La celebrazione prevista per festeggiare l'anniversario dei 30 anni del Centro svizzero per paraplegici è rinviata al 2021. Vi terremo informati!
  • La celebre corsa promossa dalla fondazione Wings for Life per aiutare a curare le lesioni del midollo spinale è stata annullata. Il 3 maggio resta però possibile correre individualmente con la app Wings for Life World Run. Per maggiori informazioni, visitate il sito https://www.wingsforlifeworldrun.com/it. Altrimenti: mantenetevi in forma per l'anno prossimo ;-)
  • Rinvio dei Giochi Paralimpici di Tokyo 2020. Le Paralimpiadi di Tokyo saranno posticipate al 2021. È la prima volta nella storia che i Giochi Olimpici e Paralimpici vengono rinviati in tempo di pace.

Il CPS come centro cantonale per pazienti COVID-19

  • claudia.zanini
  • Attuali

Ieri, il Centro svizzero per paraplegici (CSP) di Nottwil ha annunciato di sostenere la lotta della Svizzera contro la pandemia da COVID-19. In risposta all'appello del Canton Lucerna, nelle prossime due settimane, le palestre del CSP verranno trasformate in uno dei centri cantonali per pazienti COVID-19 con circa 200 posti letto. Il centro cantonale sarà separato dalle attività del CSP e sarà gestito dall'esercito e dalla protezione civile svizzeri. Inoltre, nella nuova ala nord del CSP verranno messi a disposizione per il trattamento di pazienti affetti da COVID-19 fino a 100 posti letto, tra cui un'unità di terapia intensiva e circa 30 stazioni di ventilazione.

Il Centro svizzero per paraplegici è una clinica specialistica privata riconosciuta a livello nazionale per le prime cure, il trattamento in fase acuta e la riabilitazione delle persone con lesione midollare. Pur ospitando il centro cantonale per pazienti COVID-19, il CSP continuerà a garantire ai pazienti para e tetraplegici un'assistenza di alta qualità come di consueto.

La salute di tutti i pazienti e del personale sanitario rimane la priorità assoluta del CSP. Attualmente il CSP non è più accessibile al pubblico e le visite dei pazienti non sono più consentite fino a nuovo avviso. Maggiori dettagli sulle nuove misure adottate dal CSP in relazione alla pandemia da COVID-19 sono disponibili qui: https://www.paraplegie.ch/it/attualita/informazioni-relative-al-coronavirus

Il virus non si scaccia col pensiero ma...

  • claudia.zanini
  • Attuali

Il virus non si scaccia col pensiero ma pensare bene ci aiuta ad affrontarlo meglio. Così inizia il vademecum rivolto alla popolazione "CORONAVIRUS - Breve guida psicologica tascabile per tempi difficili”, sviluppato dalla task force per il sostegno psicologico creata dall’Autorità cantonale ticinese.

Nel periodo critico che stiamo vivendo con l’epidemia da nuovo Coronavirus siamo tutti sollecitati anche da un punto di vista psicologico. La task force ha quindi sviluppato una breve guida è come una borsa degli attrezzi. Pur non sostituendo l'aiuto di uno specialista, questo vademecum offre alcuni "attrezzi" per riflettere e dirigere meglio i propri pensieri, orientare le emozioni ma anche a gestire i propri comportamenti.

Sulla pagina ufficiale del Dipartimento della socialità e della sanità trovate il vademecum così come tutte le inforamzioni aggiornate riguardo alla situazione (in particolare riguardo alla situazione ticinese): https://www4.ti.ch/dss/dsp/covid19/home/ 

Raccomandazioni COVID-19 per para/tetra

  • claudia.zanini
  • Attuali

La Società svizzera per paraplegici (SSoP) ha pubblicato ieri un documento che riassume informazioni e raccomandazioni specifiche e supplementari per le persone con paraplegia o tetraplegia e per gli operatori sanitari che le assistono.

Il documento è stato redatto in collaborazione con tutti i Centri svizzeri per paraplegici e contiene raccomandazioni nazionali e internazionali. Queste raccomandazioni si basano, per quanto possibile, su prove e dati scientifici attuali e sono state integrate da pareri di esperti. Poiché attualmente non sono sufficientemente documentate né le vie d'infezione né le conseguenze dirette di un'infezione nelle persone para e tetraplegiche, queste raccomandazioni saranno aggiornate regolarmente.

Ecco il link al documento (disponibile in francese e tedesco sul sito web del SSoP): http://ssop.ch/assets/Uploads/200320-Recommandation-COVID19-SSoP.pdf 

Cybathlon 2020 rinviato a settembre

  • claudia.zanini
  • Attuali

Il Cybathlon, il rinomato campionato di tecnologie assistive, è stato rinviato dal 2-3 maggio al 19-20 settembre 2020. La decisione è stata presa un giorno prima che l'Organizzazione Mondiale della Sanità definisse la malattia causata dal Coronavirus (COVID-19) come una pandemia.

Sarebbe la seconda edizione di questo campionato, che ha debuttato nel 2016. Organizzato dal Politecnico di Zurigo, il Cybathlon è un evento internazionale che ha l'obiettivo di promuovere la ricerca, lo sviluppo e l'implementazione di tecnologie di assistenza per persone con disabilità. Quest'anno, oltre 80 squadre provenienti da tutto il mondo sono invitate a partecipare ai due giorni di campionato in sei discipline, tra cui l'esoscheletro motorizzato e la corsa in carrozzina motorizzata.

Speriamo che l'impatto di questo Coronavirus possa ridotto al minimo dalle misure governative attuate e dal continuo sforzo di tutti per proteggere se stessi e gli altri. Speriamo che il Cybathlon possa svolgersi con success in settembre!

Coronavirus: Così ci proteggiamo

  • claudia.zanini
  • Attuali

In questi giorni tutti ne parlano. Il Coronavirus è al centro di molte discussioni. Noi ne approfittiamo per ripetere qui le raccomandazioni dell'Ufficio federale della sanita pubblica (UFSP). Come dicevano i saggi latini, repetita iuvant ;-) 

unbenannt

Per essere sempre aggiornati sulle ultime raccomandazioni, questo è il sito apposito dell'UFSP: https://ufsp-coronavirus.ch/ 

Oppure seguite l'UFSP sui social media! (su Instaggram: swiss.public.health, su Facebook BAG OFSP UFSP)

Qui trovate invece informazioni sulla situazione attuale in Svizzera e a livello internazionale: https://www.bag.admin.ch/bag/it/home/krankheiten/ausbrueche-epidemien-pandemien/aktuelle-ausbrueche-epidemien/novel-cov.html 

I futuri geometri progettano l’accessibilità

  • claudia.zanini
  • Attuali

Come detto da Manuela Migliaccio nella sua intervista durante la Giornata internazionale della disabilità, il problema non sono gli scalini, ma le persone. Perché dietro ogni barriera architettonica ci sono delle persone, dei professionisti che, se non sono sensibilizzati al tema della disabilità, costruiranno con meno attenzione alle esigenze delle persone a mobilità ridotta, come anziani e persone in carrozzina, ma anche, ricordiamolo, di tutti quei genitori con figli in passeggino!

E quindi come fare? La Onlus FIABA promuove l’accessibilità anche attraverso un concorso annuale chiamato “I futuri geometri progettano l’accessibilità”, con l’obiettivo di premiare i migliori progetti di abbattimento di barriere architettoniche e stimolare un processo di ricerca e azione utile per formare alunni e sensibilizzare professori e professionisti sul tema dell'accessibilità globale.

I lavori restano poi a disposizione delle amministrazioni locali che potranno adottarli per migliorare l’accessibilità e la fruibilità del loro territorio, come già avvenuto per diversi progetti nei comuni di Grosseto, Rovereto, Pavia, San Giovanni Marignano, Asti e Savona.

Questo uno dei tanti progetti presentati al concorso: https://www.youtube.com/watch?v=ZPAtTtE7PB0

 

 

Monosci, dualsci...alieni sulla neve?

  • claudia.zanini
  • Attuali

Dual...cosa? Del monosci avevo già sentito parlare e qualcuno l'avevo anche visto, ma il dualsci non sapevo cosa fosse. È quindi la curiosità che mi ha fatto leggere l'interessante articolo pubblicato sul settimanale Azione. Nell'articolo Davide Bogiani, dell'Associazione svizzera dei paraplegici, e Luca Vidotto ed Ezio Previtera, della Scuola Svizzera di Sci Lugano (SSSL) ci presentano il monosci e il dualsci, due diversi tipi di attrezzatura utilizzata da persone con difficoltà motorie che vogliono dedicarsi allo sport invernale più in voga nella Confederazione, lo sci.  

In Ticino, i primi istruttori di dualsci hanno concluso recentemente la loro formazione e sono pronti per accompagnare gli appassionati sulla neve. 

Per leggere l'articolo e scoprire di più su monosci e dualsci, cliccate su questo link: https://www.azione.ch/societa/dettaglio/articolo/sciare-seduti-sugli-sci.html 

La disabilità in TV?

  • claudia.zanini
  • Attuali

Parlare di disabilità …. oppure lasciare che le persone con una disabilità si presentino da sé! Questa è l’idea al centro del docu-reality “O anche no” presentato tra settembre e dicembre 2019 su Rai2. “O anche no” presenta un gruppo di ragazzi che lavorano nell’Albergo Etico di Roma o che suonano nel gruppo Ladri di Carrozzelle. I dieci episodi raccontano della loro vita, delle loro aspettative, della conquista di un lavoro, del sostegno delle famiglie, del sogno e della realizzazione di un amore. Un modo diverso di entrare nel mondo della disabilità attraverso i protagonisti che si raccontano con ironia e drammaticità, per rendersi conto che in fondo "da vicino nessuno è normale". E in ogni episodio, un ospite illustre, da Mogol a Renzo Arbore, da Piero Angela a Carlo Verdone.

Gli episodi sono ancora tutti disponibili su RaiPlay al seguente link: https://www.raiplay.it/programmi/oancheno. Per visionarli basta registrarsi a RaiPlay (per es. attraverso il vostro account google o facebook).

Un libro per testimoniare della rinascita

  • claudia.zanini
  • Attuali
  • Valutazione attuale: 4 / 5

    Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
  • Valutazioni: 1

Forse avrete già sentito parlar di Manuel Bortuzzo ai telegiornali. Giovane promessa del nuoto italiano, lo scorso febbraio è stato colpito per sbaglio da un proiettile che l’ha reso paraplegico.

Manuel ha appena pubblicato un libro intitolato “Rinascere. L’anno in cui ho ricominciato a vincere”. In questo libro racconta dell’abisso della disperazione, della frustrazione e della rabbia, ma anche dell’attitudine “giusta” che l’ha portato, a meno di un anno dall'incidente, a testimoniare a testa alta di una rinascita in pieno corso. 

Qui l’articolo de Il Messagero: https://www.ilmessaggero.it/roma/news/manuel_bortuzzo_libro_storia_rinascere_figlio_news_oggi-4850254.html

copertina del libro

 

Campionati Svizzeri sulle piste di Airolo-Pesciüm

  • claudia.zanini
  • Attuali

Da venerdì 24 gennaio a domenica 26 gennaio le piste di Airolo-Pesciüm ospiteranno i Campionati Svizzeri per persone disabili.

Programma delle gare
•Venerdì 24: Super G
•Sabato 25: Slalom Gigante
•Domenica 26: Slalom Speciale

Sabato sera premiazione delle prime due gare in Piazza Motta ad Airolo con vin brûlé, domenica premiazione al termine delle gare.

L'evento sarà organizzato da Valbianca SA in collaborazione con l'Associazione svizzera dei paraplegici (ASP), l'Associazione Ti-Rex Sport e TiSki.

Per maggiori informazioni rivolgersi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

locandina

Forum
Risposte più recenti
Scarlett Von Wollenmann... storia di una donna speciale
Thank you...but Scarlett Von Wollenmann is a very special special woman😍
7 Luciafusco 22-01-2020
Buon Natale e felice anno nuovo a tutti
Felice anno nuovo a tutti. Con salute e amore 😘 Carken 
1 carken 01-01-2020
504 carken
Scattola per pillole (foto)
Hai ragione carken, la differenza a volte sta nei dettagli. Se possibile è sempre meglio vedere e provare a usare il prodotto...
3 claudia.zanini 11-12-2019
Scarlett: la mia battaglia per rinascere
Ciao carissimo/a Lucymail75  Benvenuto/a nella nostra garndiosa Familia della Comunity Paraplegici Online. !  Bello evrti qua.! Grazie...
1 Francescolife 11-12-2019
Chiedi all’esperto
Risposte più recenti

Blog
Blog più recenti
kitwan 10-03-2020 In News
Carrozzine da innovazione o da scherzo?
In entrambi i casi, il design inclusivo è tutto fuorché una barzelletta
0
Cindy 28-02-2020 In Scienza
Digiuno intermittente: come rinunciare alla colazione
La maggior parte delle diete più popolari spesso si concentra su cosa mangiare, mentre i fautori di questo approccio ritengono che quando mangiare...
0
Due scrittori in carrozzina di libri per bambini
Storie del Nonno Rotelle e di Franz-Joseph Huainigg
0
Wiki
I più letti
Lesioni del midollo spinale e conseguenze
Lesioni causate da infortunio A seguito di una lesione, nei segmenti mobili vi sono vari elementi che reagiscono in modo differenziato: le strutture ossee e le strutture legamentose. Si distinguono tre principali tipi di fratture ossee della...
Dolori cronici
Definizione di dolore Il dolore è una sensazione complessa, assimilabile a una percezione. Il dolore è sempre soggettivo e non è misurabile, dimostrabile o confutabile. Sin dagli anni Settanta L'Associazione internazionale per lo studio del dolore...
Espettorazione e rimozione delle secrezioni
Espettorare le secrezioni è fondamentale al fine di respirare liberamente. La tosse costituisce un riflesso difensivo volto a ripulire le vie aeree, sicché il muco possa essere rimosso ed espulso dal tratto respiratorio. Per tossire è necessaria...

La nostra Community
Temi più recenti
05-04-2020 In Attuali
I numeri non parlano da soli
Ecco il nuovo capitolo del Vademecum per l'informazione redatto dalla docente Sara Rubinelli con i colleghi Nicola Diviani, Claudia Zanini e Maddalena Fiordelli. Il tema di oggi sono i numeri. Ogni...
0
30-03-2020 In Attuali
Vademecum per l'informazione in tempo di COVID-19
A seguito della pandemia di COVID-19, timori e incertezza accompagnano quotidianamente le giornate. La scienza non dispone ancora di tutte le evidenze scientifiche per comprendere appieno questo...
0
27-03-2020 In Attuali
Coronavirus: Manifestazioni annullate o posticipate
In queste settimane, la lista delle manifestazioni annullate o posticipate a causa delle misure per arginare l'epidemia di coronavirus si allunga. Ne elenchiamo qui alcune che ci stanno...
0

Contatto

Ricerca svizzera per paraplegici
Guido A. Zäch Strasse 4
6207 Nottwil
Svizzera

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
T 0800 727 236 (dalla Svizzera, gratuito)
T +41 41 939 65 55 (da altri paesi, a pagamento)

Diventa parte della Community, iscriviti ora!