Due anni fa, Silvia, membro della nostra Community, aveva condiviso con noi (nel forum tedesco) l'esperienza del viaggio a Venezia che aveva fatto con suo marito. Diceva che la città era più accessibile di quanto si aspettasse. Aveva persino trovato delle mappe della città con i percorsi accessibili in carrozzina e le aveva condivise nel suo post.

D'altra parte, ci sono ancora molte parti della città che non sono accessibili o molto difficili da raggiungere. Secondo questo rapporto della CNN, lo scultore britannico Tony Heaton, che è spesso in città per lavoro, ha definito la situazione attuale un incubo a livello di accessibilità.

Per migliorare la sua accessibilità, Venezia ha annunciato un piano da 900.000 euro per la costruzione di sei rampe in parti molto trafficate della città, tra cui quattro sul percorso da Piazzale Roma (la porta d'accesso alla terraferma italiana) all'iconica Piazza San Marco. Le rampe renderebbero Venezia accessibile alle persone in carrozzina per la prima volta nella sua storia.

Oltre alle nuove rampe, il progetto sostituirà le rampe temporanee, che sono costruite per la maratona annuale, con quelle permanenti fatte con materiali di migliore qualità, che garantiscono una migliore accessibilità, sono meno rumorose e esteticamente più belle. Dopo la conferma della gara d'appalto per la costruzione, il completamento delle rampe è previsto entro pochi mesi. 

Venezia è una città con regole severe riguardo alle modifiche del suo patrimonio culturale. Se il progetto verrà portato a termine, Venezia darà il buon esempio al mondo: non ci sono più scuse per non rendere ogni luogo accessibile!

Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti.
Sii il primo a commentare!

Valuta questo post