• La Community online per persone con una lesione midollare, i loro familiari e amici

  • La Community online per persone con una lesione midollare, i loro familiari e amici

  • La Community online per persone con una lesione midollare, i loro familiari e amici

  • La Community online per persone con una lesione midollare, i loro familiari e amici

Coronavirus: Così ci proteggiamo

  • claudia.zanini
  • Attuali

In questi giorni tutti ne parlano. Il Coronavirus è al centro di molte discussioni. Noi ne approfittiamo per ripetere qui le raccomandazioni dell'Ufficio federale della sanita pubblica (UFSP). Come dicevano i saggi latini, repetita iuvant ;-) 

unbenannt

Per essere sempre aggiornati sulle ultime raccomandazioni, questo è il sito apposito dell'UFSP: https://ufsp-coronavirus.ch/ 

Oppure seguite l'UFSP sui social media! (su Instaggram: swiss.public.health, su Facebook BAG OFSP UFSP)

Qui trovate invece informazioni sulla situazione attuale in Svizzera e a livello internazionale: https://www.bag.admin.ch/bag/it/home/krankheiten/ausbrueche-epidemien-pandemien/aktuelle-ausbrueche-epidemien/novel-cov.html 

I futuri geometri progettano l’accessibilità

  • claudia.zanini
  • Attuali

Come detto da Manuela Migliaccio nella sua intervista durante la Giornata internazionale della disabilità, il problema non sono gli scalini, ma le persone. Perché dietro ogni barriera architettonica ci sono delle persone, dei professionisti che, se non sono sensibilizzati al tema della disabilità, costruiranno con meno attenzione alle esigenze delle persone a mobilità ridotta, come anziani e persone in carrozzina, ma anche, ricordiamolo, di tutti quei genitori con figli in passeggino!

E quindi come fare? La Onlus FIABA promuove l’accessibilità anche attraverso un concorso annuale chiamato “I futuri geometri progettano l’accessibilità”, con l’obiettivo di premiare i migliori progetti di abbattimento di barriere architettoniche e stimolare un processo di ricerca e azione utile per formare alunni e sensibilizzare professori e professionisti sul tema dell'accessibilità globale.

I lavori restano poi a disposizione delle amministrazioni locali che potranno adottarli per migliorare l’accessibilità e la fruibilità del loro territorio, come già avvenuto per diversi progetti nei comuni di Grosseto, Rovereto, Pavia, San Giovanni Marignano, Asti e Savona.

Questo uno dei tanti progetti presentati al concorso: https://www.youtube.com/watch?v=ZPAtTtE7PB0

 

 

Monosci, dualsci...alieni sulla neve?

  • claudia.zanini
  • Attuali

Dual...cosa? Del monosci avevo già sentito parlare e qualcuno l'avevo anche visto, ma il dualsci non sapevo cosa fosse. È quindi la curiosità che mi ha fatto leggere l'interessante articolo pubblicato sul settimanale Azione. Nell'articolo Davide Bogiani, dell'Associazione svizzera dei paraplegici, e Luca Vidotto ed Ezio Previtera, della Scuola Svizzera di Sci Lugano (SSSL) ci presentano il monosci e il dualsci, due diversi tipi di attrezzatura utilizzata da persone con difficoltà motorie che vogliono dedicarsi allo sport invernale più in voga nella Confederazione, lo sci.  

In Ticino, i primi istruttori di dualsci hanno concluso recentemente la loro formazione e sono pronti per accompagnare gli appassionati sulla neve. 

Per leggere l'articolo e scoprire di più su monosci e dualsci, cliccate su questo link: https://www.azione.ch/societa/dettaglio/articolo/sciare-seduti-sugli-sci.html 

La disabilità in TV?

  • claudia.zanini
  • Attuali

Parlare di disabilità …. oppure lasciare che le persone con una disabilità si presentino da sé! Questa è l’idea al centro del docu-reality “O anche no” presentato tra settembre e dicembre 2019 su Rai2. “O anche no” presenta un gruppo di ragazzi che lavorano nell’Albergo Etico di Roma o che suonano nel gruppo Ladri di Carrozzelle. I dieci episodi raccontano della loro vita, delle loro aspettative, della conquista di un lavoro, del sostegno delle famiglie, del sogno e della realizzazione di un amore. Un modo diverso di entrare nel mondo della disabilità attraverso i protagonisti che si raccontano con ironia e drammaticità, per rendersi conto che in fondo "da vicino nessuno è normale". E in ogni episodio, un ospite illustre, da Mogol a Renzo Arbore, da Piero Angela a Carlo Verdone.

Gli episodi sono ancora tutti disponibili su RaiPlay al seguente link: https://www.raiplay.it/programmi/oancheno. Per visionarli basta registrarsi a RaiPlay (per es. attraverso il vostro account google o facebook).

Un libro per testimoniare della rinascita

  • claudia.zanini
  • Attuali

Forse avrete già sentito parlar di Manuel Bortuzzo ai telegiornali. Giovane promessa del nuoto italiano, lo scorso febbraio è stato colpito per sbaglio da un proiettile che l’ha reso paraplegico.

Manuel ha appena pubblicato un libro intitolato “Rinascere. L’anno in cui ho ricominciato a vincere”. In questo libro racconta dell’abisso della disperazione, della frustrazione e della rabbia, ma anche dell’attitudine “giusta” che l’ha portato, a meno di un anno dall'incidente, a testimoniare a testa alta di una rinascita in pieno corso. 

Qui l’articolo de Il Messagero: https://www.ilmessaggero.it/roma/news/manuel_bortuzzo_libro_storia_rinascere_figlio_news_oggi-4850254.html

copertina del libro

 

Campionati Svizzeri sulle piste di Airolo-Pesciüm

  • claudia.zanini
  • Attuali

Da venerdì 24 gennaio a domenica 26 gennaio le piste di Airolo-Pesciüm ospiteranno i Campionati Svizzeri per persone disabili.

Programma delle gare
•Venerdì 24: Super G
•Sabato 25: Slalom Gigante
•Domenica 26: Slalom Speciale

Sabato sera premiazione delle prime due gare in Piazza Motta ad Airolo con vin brûlé, domenica premiazione al termine delle gare.

L'evento sarà organizzato da Valbianca SA in collaborazione con l'Associazione svizzera dei paraplegici (ASP), l'Associazione Ti-Rex Sport e TiSki.

Per maggiori informazioni rivolgersi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

locandina

Mamme a 4 ruote si raccontano sui social

  • claudia.zanini
  • Attuali

Vi siete mai chiesti com’è la vita di una mamma in carrozzina? Scopritelo! Qui trovate le storie di due di loro, Laura Miola e Mariangela Esposito, donne, mogli e mamme.
https://www.youtube.com/watch?v=j9MTZyjaRiw (Laura)
https://www.youtube.com/watch?v=vAzSHTU9ZE8 (Mariangela)

Seguitele anche su Instagram per vedere i loro scatti più recenti !
https://www.instagram.com/laura.miola/
https://www.instagram.com/maryangel_85/?hl=it

La Scherma Paralimpica è arrivata in Ticino

  • claudia.zanini
  • Attuali

Lugano Scherma, in collaborazione con il Gruppo Carrozzella inSuperAbili, ha presentato la disciplina paraplimpica in un evento che ha visto molte persone disabili potersi avvicinare e testare di persona, incrociando la sciabola con monitori qualificati.
La prima caratteristica della scherma in carrozzina è quella della possibile integrazione con la scherma in piedi, in quanto le regole, i materiali, le armi, fioretto, spada e sciabola, sono esattamente le stesse, se si esclude il bersaglio della spada che nella scherma in piedi è tutto il corpo, mentre nella scherma in carrozzina è soltanto la parte superiore del busto.
Ecco l’articolo apparso su ticinonwes: https://www.ticinonews.ch/sport/493558/in-ticino-la-scherma-paralimpica

Voglia di imparare a sciare?

  • claudia.zanini
  • Attuali

A inizio febbraio l'Associazione svizzera per paraplegici organizza un weekend sulla neve a Airolo Pesciüm. Le persone paraplegiche potranno imparare a usare il monosci e le persone paraplegiche il dualsci con monitori specializzati. 

Costo: Ragazzi (fino a 20 anni) CHF 320.–, Adulti CHF 500.–. Sono inclusi il noleggio del materiale, lezioni private e carta giornaliera per gli impianti di risalita. Esclusi i pasti. 

Gli interessati possono rivolgersi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. per ulteriori informazioni. 

Potete inoltre visualizzare il programma completo della stagione invernale a questo link (corsi in tutta la Svizzera): https://www.spv.ch/__/frontend/handler/document/42/2328/winter_2019_20_d.pdf 

Una “Skarrozzata” in città per provare la mobilità in carrozzina

  • claudia.zanini
  • Attuali

La “Skarrozzata” è un’iniziativa inventata da un ragazzo di Reggio Emilia e in seguito adottata da altri in diverse città italiane. Qui vedete l’esperienza torinese di un gruppo di persone, incluso l’assessore ai trasporti e alla viabilità, che provano la mobilità in carrozzina, l’accessibilità del territorio e anche il cambio di prospettiva, per sensibilizzare sulla disabilità e le sfide quotidiane.
https://www.youtube.com/watch?v=mmgo2FItCYg

Qui trovate le esperienze in tante altre città italiane, da Bologna ad Asti! https://www.youtube.com/results?search_query=skarrozzata

Chissà se qualcuno sta pensando di organizzarne una anche in Ticino…

Salute e disabilità

  • claudia.zanini
  • Attuali

Oggi vorrei condividere con voi una riflessione su salute e disabilità di @comunicalascienza ispirata dall'Organizzazione Mondiale della Sanità: https://www.instagram.com/tv/B4cNn0ZnqKn/?hl=it 

La salute è una di quelle cose che spesso si dà per scontata e di cui si scopre il valore solo quando la si perde. Basta rompersi un braccio o una gamba per avere un "assaggio" di cosa significhi la disabilità, per fare - altrimenti detto - l'esperienza della disabilità. Perché la disabilità non è una caratteristica della persona. Una persona può avere dei limiti (per es. una persona paraplegica non può camminare), ma la disabilità nasce dall'interazione tra la persona e il suo ambiente. Se la persona ha a disposizione una carrozzina e ci sono le rampe di accesso agli immobili, la sua esperienza di disabilità sarà molto minore rispetto a una persona che non ha nessun mezzo ausiliario. Questo ci porta a riflettere sull'importanza di avere un sistema sanitario e sociale che aiuti a ridurre le barriere...perché, prima o poi (invecchiando), capiterà a tutti di fare l'esperienza della disabilità!

Invecchiare non è "cool" ma...

  • claudia.zanini
  • Attuali

Salute e invecchiamento: una riflessione in pillole https://www.instagram.com/p/B42CGb8now4/ 

...perché - che ci piaccia o no - all'invecchiamento non scappa nessuno, ma tanti fattori giocano un ruolo: genetica, personalità, stile di vita, ambiente di vita, e accesso ai serivizi sanitari.

...perché per sentirci in salute non basta non avere malattie; conta anche il sentirsi indipenenti, energici e l'avere una rete sociale.

Seguite @comunicalascienza su Instagram! 

Forum
Risposte più recenti
6012 ilaria_old
Yoga
Grazie a te. Allora speriamo che si trovino altre persone. Se sentiamo qualcosa @claudia.zanini e io ti facciamo sapere. Saluti Johannes
7 Johannes 06-09-2017
Chiedi all’esperto
Risposte più recenti

Blog
Blog più recenti
Chef in carrozzine: ecco alcune storie di successi
Anche se la disabilità vuole la sua parte, è l’ambizione a farla da padrone
0
lorenzo.deluigi 15-07-2020 In News
Make to Care, un contest volto all'innovazione
Quale di questi quattro progetti innovativi vi convince di più?
0
kitwan 02-07-2020 In Società
“Il Trono di Spine” delle persone in carrozzina
La lotta per lo spazio personale, la sicurezza e l’indipendenza
0
Wiki
I più letti
Lesioni del midollo spinale e conseguenze
Lesioni causate da infortunio A seguito di una lesione, nei segmenti mobili vi sono vari elementi che reagiscono in modo differenziato: le strutture ossee e le strutture legamentose. Si distinguono tre principali tipi di fratture ossee della...
Dolori cronici
Definizione di dolore Il dolore è una sensazione complessa, assimilabile a una percezione. Il dolore è sempre soggettivo e non è misurabile, dimostrabile o confutabile. Sin dagli anni Settanta L'Associazione internazionale per lo studio del dolore...
Espettorazione e rimozione delle secrezioni
Espettorare le secrezioni è fondamentale al fine di respirare liberamente. La tosse costituisce un riflesso difensivo volto a ripulire le vie aeree, sicché il muco possa essere rimosso ed espulso dal tratto respiratorio. Per tossire è necessaria...

La nostra Community
Temi più recenti
30-07-2020 In Attuali
Giro Suisse - Un evento in handbike per i 40 anni dell'ASP
Sono trascorsi 40 anni dal lontano 27 aprile 1980, data di fondazione dell’Associazione svizzera dei paraplegici (ASP), che si propone di sostenere a vita le persone con una para o tetraplegia....
0
20-07-2020 In Attuali
Telemedicina: un'opportunità?
Telemedicina. Se ne parla da anni. Ma è una realtà in Svizzera? Alcune compagnie di assicurazione offrono da tempo consulenze telefoniche o online, ma cosa succede negli ambulatori medici? Sembra...
0
17-07-2020 In Attuali
Mascherine gratuite per pazienti para/tetraplegici a rischio
Le persone tetraplegiche e le persone paraplegiche anziane o che soffrono di altre malattie sono particolarmente a rischio di complicazioni nel caso si ammalassero di Covid-19. Per questo motivo,...
0

Contatto

Ricerca svizzera per paraplegici
Guido A. Zäch Strasse 4
6207 Nottwil
Svizzera

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
T 0800 727 236 (dalla Svizzera, gratuito)
T +41 41 939 65 55 (da altri paesi, a pagamento)

Diventa parte della Community, iscriviti ora!