• Community / IT
  • Blog
  • Archivio del blog
  • La salute psichica è molto importante: nelle persone con lesione del midollo spinale, la partecipazione alla vita quotidiana dipende molto dalla fiducia in se stessi e dall'autostima
  • La Community online per persone con una lesione midollare, i loro familiari e amici

  • La Community online per persone con una lesione midollare, i loro familiari e amici

  • La Community online per persone con una lesione midollare, i loro familiari e amici

  • La Community online per persone con una lesione midollare, i loro familiari e amici

  • La Community online per persone con una lesione midollare, i loro familiari e amici

La salute psichica è molto importante: nelle persone con lesione del midollo spinale, la partecipazione alla vita quotidiana dipende molto dalla fiducia in se stessi e dall'autostima

Autrice del riassunto: Szilvia Geyh (Ricerca svizzera per paraplegici)

Articolo originale: Geyh S, Nick E, Stirnimann D, Ehrat S, Michel F, Peter C, Lude P. Self-efficacy and self-esteem as predictors of participation in spinal cord injury-an ICF-based study. Spinal Cord. 2012;50(9):699-706. - Geyh S, Nick E, Stirnimann D, Ehrat S, Müller R, Michel F. Biopsychosocial outcomes in individuals with and without spinal cord injury: a Swiss comparative study. Spinal Cord. 2012;50(8):614-22.

Un compito importante della riabilitazione è promuovere la salute psichica (la fiducia in se stessi e l’autostima) e prevenire malattie psichiche (come l'ansia e la depressione), per favorire la partecipazione attiva delle persone para-tetraplegiche alla vita quotidiana.

Qual era lo scopo di questo studio?

Un obiettivo essenziale della riabilitazione delle persone con lesione del midollo spinale è promuovere la partecipazione. Con questo concetto si intende la capacità di una persona di funzionare in diversi ambiti della vita, per esempio, la mobilità (a casa o su lunghi percorsi), l'autosufficienza (p. es. lavarsi, vestirsi, cucinare, mangiare), il lavoro e la formazione, le attività del tempo libero, i rapporti familiari e nella cerchia degli amici e dei conoscenti.
Lo scopo di questo studio è di scoprire se, accanto alle limitazioni fisiche causate dalla lesione midollare, alcuni aspetti psicologici giochino un ruolo nel determinare la partecipazione alla vita quotidiana delle persone con una para-tetraplegia.

Che metodo hanno usato i ricercatori?

I ricercatori si sono concentrati soprattutto su due aspetti psicologici. Il primo è il senso di autoefficacia di una persona, in altre parole, l'essere convinti dei propri mezzi: "posso farcela", posso vincere le sfide che mi si presentano. Si può definirla una forma di fiducia in se stessi. Il secondo aspetto è l'autostima, ossia avere un giudizio positivo del proprio valore ("sono una persona a posto").
Nello studio è stata esaminata una possibile correlazione tra la fiducia in se stessi e l’autostima da una parte, e la partecipazione dall'altra. Inoltre si è andati alla ricerca di eventuali differenze tra persone con e persone senza una lesione del midollo spinale.
Allo studio hanno partecipato 102 persone para-tetraplegiche della Svizzera tedesca. Il gruppo di controllo con midollo spinale intatto era costituito da 73 collaboratori di istituti di riabilitazione per mielolesi, assortito in modo da riflettere il più possibile la distribuzione di età, sesso e livello di formazione del gruppo delle persone para-tetraplegiche.
Tutti i partecipanti hanno dovuto compilare lo stesso questionario, che conteneva domande su dati anagrafici, sulla lesione del midollo spinale, sulla fiducia in se stessi, sull'autostima e sulla partecipazione, ma anche sulla frequenza e la gravità di eventuali malattie negli ultimi sei mesi, sul dolore, sull’ansia e la depressione, sul sostegno ricevuto dall'ambiente sociale, ecc.

Cosa hanno scoperto i ricercatori?

Dallo studio è emerso che nelle persone con una lesione del midollo spinale, la fiducia in se stessi e l'autostima sono fortemente correlate con la partecipazione alla vita quotidiana. Inoltre, è stato possibile dimostrare che la fiducia in se stessi e l'autostima sono persino più importanti ai fini della partecipazione di fattori fisici o psichici negativi come il dolore, la depressione, l'ansia o la frequenza di problemi di salute, e più di determinate circostanze esterne, come il numero di persone di sostegno. Non si è invece riscontrata alcuna correlazione tra la fiducia in se stessi e l'autostima e fattori come l'età, il sesso, il livello di formazione, la presenza di paraplegia o tetraplegia e il grado di completezza della lesione del midollo spinale. Nemmeno il grado di partecipazione dipende dalla gravità della lesione midollare (paraplegia, tetraplegia, lesione completa o incompleta).

Nelle persone senza lesione midollare, i fattori maggiormente correlati con la partecipazione si sono rivelati l'ansia e l'umore depressivo. In questo gruppo, la fiducia in se stessi e l'autostima hanno rivestito un ruolo più marginale.
Nel complesso, le persone con una para-tetraplegia hanno fatto registrare valori più bassi di fiducia in se stessi e autostima. Tuttavia da questi risultati è impossibile trarre qualche conclusione su come si siano evoluti questi fattori dopo l'insorgenza della lesione. Le persone para-tetraplegiche hanno riportato anche una frequenza maggiore di malattie, valori più elevati in termini di ansia e depressione, dolori più forti, un minor grado di partecipazione e meno sostegno rispetto alle persone del gruppo di controllo.

Qual è il significato di questi risultati?

Complessivamente, sulla base dei risultati di questo studio si può affermare che un obiettivo della riabilitazione deve essere il rafforzamento della fiducia in se stessi e dell'autostima delle persone che hanno subito una lesione del midollo spinale, affinché più tardi dispongano di basi più solide per affrontare la vita quotidiana. Inoltre è importante promuovere la salute psichica delle persone con una para-tetraplegia, per esempio per contrastare l’ansia e la tendenza alla depressione. Ulteriori studi dovranno studiare quali siano le misure più efficaci per promuovere il benessere psicologico.

Chi ha condotto e finanziato lo studio?

Lo studio è stato coordinato e finanziato dalla Ricerca svizzera per paraplegici di Nottwil. È stato condotto in collaborazione con l’Università di Scienze applicate di Zurigo (ZHAW) e con le principali strutture di riabilitazione per paraplegici della Svizzera tedesca: Clinica universitaria Balgrist, Centro per paraplegici di Zurigo; Centro per paraplegici e cerebrolesi REHAB di Basilea; Centro svizzero per paraplegici di Nottwil.

Comments (0)

There are no comments posted here yet

Valuta questo post

  • Community / IT
  • Blog
  • Archivio del blog
  • La salute psichica è molto importante: nelle persone con lesione del midollo spinale, la partecipazione alla vita quotidiana dipende molto dalla fiducia in se stessi e dall'autostima
Forum
Risposte più recenti
331 SISSI
Crema \ Olio per massaggio alla schiena gambe
Grazie mille per i consigli proverò sicuramente adesso ho preso Xémose ( uriage ) ma proverò sicuramente acnhe quelli che consigliati da...
6 SISSI 31-05-2020
1715 Luciafusco
Scarlett Von Wollenmann... storia di una donna speciale
Thank you...but Scarlett Von Wollenmann is a very special special woman😍
7 Luciafusco 22-01-2020
Buon Natale e felice anno nuovo a tutti
Felice anno nuovo a tutti. Con salute e amore 😘 Carken 
1 carken 01-01-2020
1052 carken
Scattola per pillole (foto)
Hai ragione carken, la differenza a volte sta nei dettagli. Se possibile è sempre meglio vedere e provare a usare il prodotto...
3 claudia.zanini 11-12-2019
Scarlett: la mia battaglia per rinascere
Ciao carissimo/a Lucymail75  Benvenuto/a nella nostra garndiosa Familia della Comunity Paraplegici Online. !  Bello evrti qua.! Grazie...
1 Francescolife 11-12-2019
Chiedi all’esperto
Risposte più recenti

Blog
Blog più recenti
Chef in carrozzine: ecco alcune storie di successi
Anche se la disabilità vuole la sua parte, è l’ambizione a farla da padrone
0
lorenzo.deluigi 15-07-2020 In News
Make to Care, un contest volto all'innovazione
Quale di questi quattro progetti innovativi vi convince di più?
0
kitwan 02-07-2020 In Società
“Il Trono di Spine” delle persone in carrozzina
La lotta per lo spazio personale, la sicurezza e l’indipendenza
0
Wiki
I più letti
Lesioni del midollo spinale e conseguenze
Lesioni causate da infortunio A seguito di una lesione, nei segmenti mobili vi sono vari elementi che reagiscono in modo differenziato: le strutture ossee e le strutture legamentose. Si distinguono tre principali tipi di fratture ossee della...
Dolori cronici
Definizione di dolore Il dolore è una sensazione complessa, assimilabile a una percezione. Il dolore è sempre soggettivo e non è misurabile, dimostrabile o confutabile. Sin dagli anni Settanta L'Associazione internazionale per lo studio del dolore...
Espettorazione e rimozione delle secrezioni
Espettorare le secrezioni è fondamentale al fine di respirare liberamente. La tosse costituisce un riflesso difensivo volto a ripulire le vie aeree, sicché il muco possa essere rimosso ed espulso dal tratto respiratorio. Per tossire è necessaria...

La nostra Community
Temi più recenti
30-07-2020 In Attuali
Giro Suisse - Un evento in handbike per i 40 anni dell'ASP
Sono trascorsi 40 anni dal lontano 27 aprile 1980, data di fondazione dell’Associazione svizzera dei paraplegici (ASP), che si propone di sostenere a vita le persone con una para o tetraplegia....
0
20-07-2020 In Attuali
Telemedicina: un'opportunità?
Telemedicina. Se ne parla da anni. Ma è una realtà in Svizzera? Alcune compagnie di assicurazione offrono da tempo consulenze telefoniche o online, ma cosa succede negli ambulatori medici? Sembra...
0
17-07-2020 In Attuali
Mascherine gratuite per pazienti para/tetraplegici a rischio
Le persone tetraplegiche e le persone paraplegiche anziane o che soffrono di altre malattie sono particolarmente a rischio di complicazioni nel caso si ammalassero di Covid-19. Per questo motivo,...
0

Contatto

Ricerca svizzera per paraplegici
Guido A. Zäch Strasse 4
6207 Nottwil
Svizzera

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
T 0800 727 236 (dalla Svizzera, gratuito)
T +41 41 939 65 55 (da altri paesi, a pagamento)

Diventa parte della Community, iscriviti ora!