Una volta indossati i panni dell’Uomo ragno, non si può più tornare indietro! Per non parlare della scalata alle focacce…

Ogni volta che ci si sofferma a pensare a una vita segnata dalla lesione midollare o dagli spostamenti in carrozzina, il primo pensiero che potrebbe affiorare è la rassegnazione di dover rinunciare a molte attività o, ancora peggio, che la maggior parte delle persone vicine abbia gettato la spugna con noi. Se voi pensate così, ecco un’altra storia che può servirvi da ispirazione e farvi cambiare idea: vi presento Chi Wai Lai, un atleta paraplegico originario di Hong Kong.

Lai ha conosciuto il primo momento di popolarità quando era uno scalatore. In passato, infatti, figurava tra i 10 migliori scalatori professionisti al mondo e fu il primo vincitore cinese della competizione di scalata ai Giochi asiatici di sport estremi. La maggior parte degli abitanti di Hong Kong lo conosce con l’appellativo di “Spiderman”: Chi Wai Lai era un assiduo partecipante ed ex campione della gara di corsa alle focacce di Cheung Chau (continuate la lettura per scoprire di più su questa competizione speciale dove lo sport sposa la cultura).

Nel 2011 Lai perde però la mobilità degli arti inferiori a causa di un incidente stradale. Non c’è bisogno di dirlo: l’atleta non ha rinunciato alla sua passione per lo sport, nonostante le proprie costrizioni fisiche. Non solo ha ripreso a scalare di nuovo ma ha addirittura assunto il ruolo di allenatore a tempo pieno della squadra di Hong Kong di arrampicata. Lai si è anche buttato in altre discipline sportive, come il pugilato in carrozzina.

Egli è la vera incarnazione del cosiddetto “Lion Rock Spirit”, uno dei perni del sistema di valori proprio a Hong Kong, che consiste nel vivere con “perseveranza e solidarietà”. Vera incarnazione non solo perché Lai abbraccia questo spirito positivo, ma anche perché egli ha davvero scalato la Lion Rock, una delle montagne simbolo di Hong Kong, per marcare il quinto anniversario dell’incidente che gli cambiò la vita. La famiglia di Lai rimane il sostegno spirituale più importante per tutte le sue sfide.

L’iconico picco di Lion Rock. (Foto: HKU Bulletin)

Di seguito potete leggere le notizie originali su Chi Wai Lai con foto e video che documentano le sue straordinarie imprese di arrampicata:

Come promesso, ecco spiegata la gara di arrampicata alle focacce di Cheung Chau. Questo evento si tiene ogni anno intorno al mese di maggio come parte del tradizionale Jiao Festival di Cheung Chau che è sulla lista del patrimonio culturale immateriale di Hong Kong. In questa gara i concorrenti devono scalare una montagna di circa 14 metri ricoperta interamente di focacce cinesi, raccogliendone il maggior numero possibile in un arco di tre minuti: le focacce raccolte in cima danno diritto a più punti di quelle alla base.

Scalare una montagna insolita: la montagna delle focacce! È necessario un allenamento speciale per evitare danni alla spina dorsale o altri tipi di infortuni! (Foto: Hong Kong Tourism Board)

L’evento fonda le sue radici verosimilmente nel XVIII secolo. A quell’epoca la periferica isola di Cheung Chau fu colpita da un’immane pandemia, che seminò un gran numero di morti e che fu arginata solo grazie all’intervento dell’”Imperatore del Nord”. Per ringraziare la divinità, gli abitanti di Cheung Chau indissero il Jiao Festival, ove si travestivano da divinità inscenando di cacciare via i demoni della pandemia.

Durante il Jiao Festival, tre montagne ricoperte di focacce Ping On (focacce della fortuna) vengono erette affinché le persone possano ricevere le benedizioni. La tradizione vuole che maggiore fortuna sorrida a chi raccoglie un maggior numero di focacce dalle omonime montagne. Tuttavia, la competizione fu segnata da una tragedia: nel 1978 una delle montagne è collassata proprio quando più di 300 concorrenti si stavano avventando per accaparrarsi le focacce della fortuna, ferendo gravemente 24 persone. Da quel momento l’evento fu vietato sino al 2005, quando si decise di garantire maggiore sicurezza alla scalata delle focacce permettendo solo a 12 concorrenti di competere e scalare le montagne contemporaneamente.

La focaccia della fortuna. (Foto: Hong Kong Tourism Board)

La competizione annuale di scalata alle focacce è aperta attualmente solo a cittadini di Hong Kong. Tutti sono comunque benvenuti ad assistere a questa coinvolgente attività sportiva e ad assaporare la cultura e le tradizioni del Jiao Festival. Se pensavate di organizzare il vostro prossimo viaggio a Hong Kong attorno al mese di maggio, non lasciatevi sfuggire quest’occasione! 

Maggiori informazioni sul Jiao Festival di Cheung Chau sono disponibili al sito http://www.discoverhongkong.com/nz/see-do/events-festivals/chinese-festivals/cheung-chau-bun-festival.jsp.

Avete altre storie sportive legate in qualche modo ai traumi della spina dorsale, o qualche dritta da condividere? Che sia in Svizzera o altrove, non importa: la Community è avida di storie, non esitate quindi a lasciare un commento!

[traduzione del post originale in inglese]

Comments (0)

There are no comments posted here yet

Valuta questo post