Fortuna e ispirazione per l’anno del maiale

In questo periodo dell’anno molti asiatici si preparano a celebrare il Nuovo anno lunare. Per noi questa festività non è dissimile dalla celebrazione del Capodanno in Occidente: un’occasione per stare insieme e mangiare prelibatezze. Nella tradizione cinese, ogni Nuovo anno lunare prende il nome di uno dei dodici animali dello Zodiaco cinese. Quest’anno il 5 febbraio segna l’inizio del Nuovo anno lunare – l’anno del maiale.

A casa mia a Hong Kong per il Nuovo anno lunare l’attività più in voga è guardare gli spettacoli televisivi di divinazione, che si fondano sul Zodiaco cinese. Io stessa ne sono un’appassionata. In questi spettacoli dei celebri indovini fanno previsioni sulla fortuna per l’anno a venire: per esempio rivelano quanto saranno fortunati i portatori di un determinato segno zodiacale cinese nell’anno del maiale.

Quanto rivela il segno dello zodiaco cinese del vostro vero carattere?

Non sono superstiziosa, quindi questa parte dello spettacolo non mi impressiona particolarmente. A divertirmi sono semmai i modi ingegnosi con cui questi divinatori consigliano di accumulare denaro e scongiurare la sfortuna nell’Anno nuovo. Una delle strategie più popolari per avere maggior fortuna è il Feng Shui.

Originario della Cina, il Feng Shui è una pratica medica antica che consiste in un’organizzazone degli spazi che contribuisca ad armonizzare l’interazione tra gli individui e l’ambiente circostante. Spesso viene bollato come una superstizione perché, almeno a Hong Kong, molti divinatori lo adoperano come mezzo per influire sul futuro dei propri clienti. Tuttavia, questa non è la ragion d’essere del Feng Shui.

L’altro giorno sul sito del Gruppo Feng Shui ho letto una definizione più dettagliata del funzionamento di questa pratica:

“Il nostro destino ci accompagna dalla nascita. Non possiamo cambiare le nostre qualità, le nostre forze o le nostre debolezze, ma possiamo progettare spazi, pianificare ambienti e selezionare i periodi più appropriati per farlo. Lavorare con la nostra natura, e non contro di essa, fa emergere ciò di migliore che c’è in noi”.

In altre parole, il Feng Shui non è un mezzo per scongiurare la sfortuna, perché qualunque cosa potrebbe capitare, capiterà. Si tratta piuttosto di una filosofia di vita, che ti porta a osservare l’ambiente circostante e lavorare al meglio delle tue possibilità. Al contempo, ti prepara ad affrontare le peggiori evenienze.

Di seguito ho preparato una rassegna dei siti web che raccolgono le esperienze e le conoscenze sul Feng Shui condivise da persone con lesione midollare e da organizzazioni per persone disabili e per l’accessibilità. Forse potrete trovare qualche ispirazione per vivere all’insegna di nuove filosofie di vita nell’anno del maiale. ;)

Uno “specialista di stile di vita per persone con lesione midollare”

Aaron Baker è un atleta e autore con tetraplegia. Prima dell’infortunio occorso nel 1999, era un corridore professionista di motocross. Dopo la sopravvenuta lesione midollare è diventato ambasciatore per diverse associazioni sportive e organizzazioni per disabili. È stato insignito del titolo di “Spinal Cord Injury Lifestyle Specialist” (IT: Specialista di stile di vita per persone con lesione midollare) presso Shield Healthcare, una compagnia di forniture mediche con sede negli Stati Uniti. Sul loro sito web egli racconta la sua convivenza con la lesione midollare.

In due suoi articoli Aaron racconta di come ha trasformato la propria casa in uno spazio abitabile migliore e più accessibile. Per esempio, sua madre gli comprò una piccola fontana da tavolo e un altoparlante per la musica per attutire i fastidiosi rumori dell’ospedale, che erano per lui una fonte di stress. Nei suoi scritti descrive come ha applicato il Feng Shui e condivide quello che a suo parere è il fattore chiave: creare uno spazio abitativo che sia pratico, tranquillo e confortevole, in primis per SE STESSI.

Design Feng Shui per la casa: trasformare la propria abitazione in un rifugio di positività e felicità.

Design Feng Shui per la casa

Questo articolo tratto dal sito Disabled World illustra le basi dell’arredamento domestico in chiave Feng Shui. Per esempio si sofferma sul significato simbolico dei colori: se il rosso rappresenta la felicità, il verde incarna invece la longevità. L’articolo cita anche l’importanza di un’area pulita e ben organizzata all’entrata della casa che infonda un senso di armonia.

Una vita priva di barriere architettoniche e stress grazie al Feng Shui

Di seguito un altro articolo che presenta idee semplici per creare spazi abitativi o lavorativi accessibili grazie all’impiego del Feng Shui. Qui sono introdotti le quattro classificazioni del Feng Shui, ovvero il Feng Shui pratico, il Feng Shui energetico, il Feng Shui simbolico e il Feng Shui personale.

I Feng Shui pratico ed energetico si concentrano preminentemente sull’ambiente circostante. Per contro, i Feng Shui simbolico e personale pongono al centro la persona, sicché tutti i cambiamenti trovano il proprio cardine negli interessi e nelle scelte personali.

Infine, potete visitare questo sito, in cui Jayme Barrett, un consulente per il Feng Shui e autore del libro “Feng Shui Your Life”, condivide i dieci passi necessari per trasformare il proprio ambiente e la propria vita grazie al Feng Shui. Tra questi figurano il disimpegno degli spazi, portare la natura in casa e l’utilizzo dei locali per attività rilassanti e sane come yoga e meditazione.

Per concludere su una nota divertente, vi propongo il video della previsione per il 2019 con riferimento allo Zodiaco cinese:

Che cosa ne pensate dello Zodiaco, della divinazione e del Feng Shui? Quali criteri usate per organizzate i vostri spazi abitativi?

[traduzione del post originale in inglese]

Comments (0)

There are no comments posted here yet

Valuta questo post