Brevi distanze – paesaggi incantevoli

Un giorno uno svizzero si recò in Francia per le vacanze. Un francese gli disse: “la Svizzera è bella”. Lo svizzero non capì che avrebbe dovuto ricambiare il cortese complimento rispondendo: “no, la Francia è bella!”, e da quel momento iniziò a trascorrere le sue vacanze solo in Svizzera. 

Questo comportamento rivela un ragionamento piuttosto semplice: la Francia è bella, ma anche la nostra Svizzera lo è. Qui da noi tutto è incredibilmente vicino, e in un batter d’occhio possiamo fare l’esperienza di paesaggi e vivere sensazioni molto diverse tra loro. 

Un esempio di questa diversità è lo Stanserhorn, una montagna che si erge a 1900 metri sul livello del mare a soli 15 chilometri da Lucerna. Dal grazioso comune di Stans parte una nostalgica funicolare d’epoca (chiamata con affetto “Funi”) che porta sino alla stazione intermedia di Kälti. In netto contrasto rispetto al vecchio impianto di risalita in legno, parte da qui l’ultramoderna funivia che porta sino alla cima. Non è un caso se questo impianto è stato chiamato “CabriO”: i viaggiatori possono infatti accomodarsi anche sul tetto della cabina. 

Le persone in carrozzina possono viaggiare solo all’interno della cabina, ma la vista è comunque impareggiabile. Per il resto l’infrastruttura è a misura di carrozzina. Sulla cima dello Stanserhorn si sente di aver il mondo ai propri piedi e non si smette di stupirsi del panorama a 360 gradi, che si estende, tra gli altri, ai picchi dell’Eiger, del Mönch e della Jungfrau. In basso si apre la visuale sul Lago dei Quattro Cantoni e su quello di Sarnen. Maggiori informazioni sono disponibili al link https://www.stanserhorn.ch/de (in tedesco, inglese e francese). 

Chi vuole può fermarsi al ristorante situato in vetta, prima di riprendere la discesa a valle. Da Stans si può proseguire in direzione sudovest fino all’ameno Lago di Sarnen. Qui, sopra il comune di Sachseln, si erge il villaggio di Flüeli-Ranft, dove 600 anni fa venne alla luce Nicola della Flüe, patrono nazionale svizzero. Questo luogo, situato in una posizione magnifica che apre su panorami incantevoli, respira della storia di questo personaggio ed è diventato meta di pellegrinaggio. Anche coloro che non vengono in pellegrinaggio potranno godere della serenità che alleggia a Flüeli-Ranft. A infondere questo senso di benessere contribuisce anche il romantico albergo PaxMontana in stile Art Nouveau (https://www.paxmontana.ch/de, in tedesco e inglese).

La struttura è confortevole e rinnovata con gusto, senza essere pacchiana, nonché interamente accessibile in carrozzina. Ci sono stanze adattate, di dimensioni contenute ma gradevoli e funzionali. Il ristorante propone agli ospiti piatti originali e gustosi. Ma al PaxMontana è anche possibile trascorrere una settimana di digiuno. L’hotel risponde a un’ampia gamma di esigenze. La voce si è sparsa e tra gli ospiti figurano anche gruppi di turisti asiatici.

Malgrado ciò, lo Stanserhorn e Flüeli-Ranft sono le destinazioni perfette per un’avventurosa escursione in giornata o per una gita con pernottamento. Chi volesse intraprendere un percorso in carrozzina a Flüeli-Ranft potrebbe usare lo SwissTrac perché la località si trova su un pendio.

[traduzione del post originale in tedesco]

Comments (0)

There are no comments posted here yet

Valuta questo post