Paramap.ch e Google Maps vi aiutano a trovare i luoghi privi di barriere architettoniche.

Fissate un appuntamento ma non conoscete il luogo né sapete se sia possibile accedervi in carrozzina. State visitando una città e non sapete quali luoghi di interesse siano accessibili. Per non parlare di tanti negozi e ristoranti non dotati di servizi per disabili. Esperienze che vi suonano familiari?

Per quanto corra il 21° secolo simili episodi rappresentano ancora oggi un problema. Ogni gita e ogni viaggio devono essere minuziosamente vagliati e pianificati per evitare barriere architettoniche. Oggi vi presentiamo una soluzione: le cosiddette Accessibility Maps.

Accessibility Maps: che cosa sono?

Le Accessibility Maps sono servizi di cartografia digitale che permettono alle persone in carrozzina di trovare e inserire facilmente informazioni sull’accessibilità di luoghi pubblici. Tali informazioni spaziano dalle entrate senza barriere nei negozi e nei ristoranti, alla disponibilità di servizi e parcheggi per disabili, fino al numero di stanze accessibili negli alberghi.

Grazie alla carta giusta non dovrete più affidarvi al caso o alla conoscenza del luogo per trovare delle infrastrutture specifiche: anche solo la toilette accessibile più vicina sarà così a un click di distanza.

Due Accessibility Maps – una sola idea alla base

Vi presentiamo oggi due di questi servizi cartografici, che potete non solo usare ma anche integrare autonomamente. Qualora inseriate nuove informazioni in una di queste carte, è consigliabile farlo anche sull’altra mappa, poiché non tutti utilizzano la medesima piattaforma: così aiuterete tutte le persone in carrozzina a muoversi più facilmente sul territorio svizzero.

Paramap.ch: la prima Accessibility Map a tutto campo della Svizzera

La Paramap

Paramap.ch è un servizio dell’Associazione svizzera per paraplegici. Questa mappa offre una panoramica chiara dei luoghi d’interesse per le persone in carrozzina (i cosiddetti Points of Interest, POI): parcheggi per disabili (con foto), WC Eurokey, alberghi senza barriere architettoniche e bancomat accessibili in carrozzina. Paramap.ch si limita alla mappatura della Svizzera e offre informazioni dettagliate e utili sui singoli POI. Dateci un’occhiata all’indirizzo https://www.paramap.ch/!

Chiunque può integrare facilmente i POI delle quattro categorie sopramenzionate: per farlo basta inserire l’indirizzo e fornire una breve descrizione del luogo d’interesse. Una volta ricevuta l’approvazione dei gestori del sito, l’indicazione sarà integrata nella carta.

Paramap.ch è disponibile sul sito internet e come app gratuita per iOS e Android.

Google Maps: più informazioni sull’accessibilità

Più di anno fa Google ha annunciato che il popolare servizio Google Maps e il programma Local Guides dedicheranno in futuro maggiore attenzione al tema dell’accessibilità. In che modo? Da una parte gli utenti potranno inserire attivamente le informazioni mancanti sull’accessibilità dei luoghi; dall’altra, al momento dell’immissione di un nuovo luogo, verranno automaticamente chieste informazioni riguardo l’accessibilità di quest’ultimo. Al momento tale funzione è disponibile solo per i dispositivi Android, ma il servizio dovrebbe essere lanciato in futuro anche per iOS e desktop.

Per poter inserire tali indicazioni è necessario autenticarsi con il proprio conto Google sulla relativa applicazione Android. In seguito andando su

Menu => "I tuoi contributi" =>"Scopri informazioni mancanti" => Filtrare secondo l’accessibilità

trovate molteplici negozi, studi medici, ristoranti, uffici ecc. che non dispongono ancora di informazioni riguardo la loro accessibilità. Qualora conosciate tali attività, potete integrare facilmente le informazioni richieste da Google. Tali domande saranno poste in via accessoria anche qualora si lasci una classica recensione. Ulteriori informazioni sono disponibili su questo annuncio (in inglese) di Google e su questo link (in tedesco).

Laddove vi iscriviate al servizio Google Local Guide (link), avrete la possibilità di inserire foto e recensioni per qualsiasi luogo d’interesse su Google Maps. In questo modo, utilizzando uno smartphone con iOS, potrete anche lasciare indicazioni importanti per gli utenti in carrozzina, ad esempio immagini delle entrate dei ristoranti e riscontri sui servizi offerti per le persone con bisogno di accessibilità.

Un’altra possibilità interessante offerta alle Google Local Guides è quella di creare eventi in pochi click, i cosiddetti Google Local Guide Meetup. Perché non organizzare ad esempio un giro per i ristoranti accessibili? Google illustra in questo video delle dritte per chi vuole pianificare degli incontri:

Risultati concreti grazie a una Community più attiva

Al momento entrambi i servizi conoscono importanti limitazioni. Google offre sì ai propri utenti la possibilità di inserire indicazioni utili alle persone in carrozzina per ogni luogo, senza tuttavia offrire l’opzione di una visualizzazione panoramica dei POI utili sotto il profilo dell’accessibilità: è proprio qui che entra in gioco la Paramap dell’Associazione svizzera per paraplegici. Il servizio offre una pratica visione d’insieme di una particolare regione, mostrando dove si può parcheggiare, pernottare, ritirare soldi o usare una toilette senza incorrere in barriere architettoniche.

Oltre a questi due servizi cartografici per siti accessibili esistono ulteriori offerte, particolarmente utili al di fuori della Svizzera: maggiori informazioni sono disponibili su questo articolo blog (in inglese) pubblicato nella Community.

Raccomandiamo calorosamente l’utilizzo di questi servizi alle persone in carrozzina, che invitiamo a contribuire attivamente in seno a queste communità e a scambiare le proprie esperienze con gli altri membri. I progetti di crowdsourcing (sviluppo collettivo) sono coronati da successo solo in presenza di una solida Community che ne sta alla base. Abbiamo davanti a noi l’opportunità di rendere più facile la vita di tutte le persone in carrozzina in Svizzera!

Quali servizi usate per ottenere informazioni sull’accessibilità? Avete consigli su come migliorare le app di cui fate uso già oggi?

[traduzione del post originale in tedesco]

Comments (0)

There are no comments posted here yet

Valuta questo post