Come depennare preoccupazioni e stress dall’itinerario della vostra crociera.

Alzi la mano chi non è emozionato all’idea di pianificare la prossima vacanza alla scoperta di nuove e incantevoli destinazioni sparse per tutto il mondo. Che voi siate amanti dell’oceano pronti a essere baciati del sole con l’infinto infrangersi delle onde in sottofondo o che siate esploratori urbani avari di architettura e musei che traspirino il fascino della storia e della cultura, una crociera in mare aperto rappresenta una delle migliori avventure vacanziere che ci siano.

Tutti noi sappiamo che viaggiare in carrozzina può rivelarsi impegnativo e dare adito ad apprensioni: ad esempio, trovare una cabina che abbia i servizi e la doccia accessibili in carrozzina, ristoranti e teatri con posti a sedere accessibili, e piscine e vasche idromassaggio dotate di piattaforme elevatrici. Queste preoccupazioni hanno un peso nella scelta delle destinazioni. Giocare d’anticipo cercando crociere che vadano incontro ai bisogni in fatto di accessibilità vi darà le chiavi per la vostra prossima avventura ricca di emozioni.

Secondo la piattaforma di confronto australiana finder.com.au, le nove migliori crociere consigliate per l’ottimo punteggio in termini di accessibilità sono:

  1. Holland America Line: www.hollandamerica.com
  2. Princess Cruises: www.princesscruises.ch
  3. Norwegian Cruise Line: www.ncl.com/ch/de
  4. Carnival Cruises: www.carnival.com
  5. P&O: www.pocruises.de
  6. Royal Caribbean: www.royalcaribbean.ch
  7. Celebrity Cruises: www.celebritycruises.ch
  8. Disney Cruise Lines: www.disneycruise.com
  9. Cunard: www.cunardline.ch

Queste compagnie solcano i mari e gli oceani più disparati, spaziando per destinazioni mozzafiato in tutto il mondo come l’Alaska, il Canada, l’Inghilterra, la Grecia, la Cina, l’Australia e la Nuova Zelanda.

Tra la maggioranza di queste 9 compagnie di crociera raccomandate si trovano anche le migliori navi per i viaggiatori disabili, secondo le recensioni e le informazioni sulle crociere disponibili sul sito cruisecritic.com. Il sito presenta non solo le caratteristiche speciali delle imbarcazioni ma anche i punti critici da tenere in considerazione – da consultare! Oltre alle caratteristiche già menzionate, le navi contano una serie di elementi accessibili quali:

  • porte automatiche per l’accesso e l’uscita dalla cabina con apposito tasto di azionamento,
  • barre appendiabiti e corrimano ribassati,
  • pannello di allarme presso i lavandini, le vasche e i letti,
  • tavoli da gioco ribassati presso il casinò,
  • sedili per carrozzine collocati nelle prime e ultime file, dotate di elevatore dedicato per l’accesso al teatro,
  • carrozzine speciali ideate per gli spostamenti sulle magnifiche spiagge di sabbia.

Il sito finder.com.au riporta che tra i migliori porti in fatto di accessibilità figurano: Sydney, Adelaide, Brisbane e Melbourne in Australia, Auckland in Nuova Zelanda, Singapore, Monaco in Francia, Barcellona in Spagna, Southampton e Londra nel Regno Unito, Atene in Grecia, e Napoli in Italia. Nella lista nera dei porti meno accessibili troviamo: Kona nelle Hawaii, Benoa a Bali, Bora Bora in Polinesia, Christchurch (Akaroa) in Nuova Zelanda e Liverpool nel Regno Unito.

Oltre a presentare le diverse funzionalità della nave, si può trovare una pletora di consigli per i viaggiatori disabili da seguire durante il processo di prenotazione e l’escursione a bordo. Innanzitutto si raccomanda di consultare prima i siti web delle varie compagnie di crociere e leggere le relative condizioni generali. Alcune linee richiedono a tali passeggeri di viaggiare con un accompagnatore. La maggior parte delle compagnie dispongono di un dipartimento dedicato all’assistenza dei viaggiatori disabili. Inoltre è utile compilare un modulo, fornito da questo dipartimento, indicando le proprie necessità e limitazioni.

Per risparmiare tempo e sincerarsi che tutte le proprie esigenze siano soddisfatte, si può contemplare l’eventualità di rivolgersi a un agente di viaggi che navighi sapientemente tra le varie linee e navi di crociera e conosca il grado di accessibilità ai porti di destinazione nonché la disponibilità e le tipologie di escursioni accessibili. È inoltre possibile organizzare il trasferimento su mezzi accessibili dall’aeroporto all’imbarcazione e prenotare stanze d’albergo accessibili per l’alloggio prima e dopo il viaggio per mare. Sage Traveling and Flying Wheels Travel sono due agenzie di viaggio che si sono specializzate in particolare nell’assistenza di viaggiatori disabili per crociere in Europa e Caraibi:

I loro servizi su misura includono il coordinamento di tour privati che prevedono trasporti accessibili in carrozzina e il noleggio di attrezzatura medica per coloro che non vogliono portare a bordo i propri ausili.

È importante infine passare in rassegna le brochure delle escursioni su terraferma per poterne valutare il grado di accessibilità. Qualunque meta può presentare barriere da tenere debitamente in considerazione, come percorsi acciottolati, gradini o assenza di pedane. Le linee di crociera stanno gradualmente modernizzando e aggiornando il proprio ambiente per renderlo accessibile a tutti, e questo significa che i viaggiatori disabili avranno sempre meno preoccupazioni e sempre più varietà di scelta per la prenotazione della loro prossima avventura col vento in poppa.

Ora tocca a voi contribuire con i vostri suggerimenti e consigli! Avete esperienze di crociere o porti accessibili? Quali sono gli aspetti che ritenete essere i più cruciali? Quali sono gli strumenti più utili di cui avvalersi per la pianificazione della propria crociera? Se invece non siete mai saliti su una nave crociera o pensate di farlo in futuro: quali sono i confort per voi imprescindibili a bordo? Non esitate a lasciare un commento!

Fonti:

[traduzione del post originale in inglese]

Comments (0)

There are no comments posted here yet

Valuta questo post