L’essere umano trascorre da un quarto a un terzo della sua vita a letto, le persone in sedia a rotelle spesso anche di più. Il modo di stare a letto – quante volte ci si gira, si cerca una nuova posizione – varia da persona a persona, altrettanto svariate sono le esigenze nei confronti del materasso e del materiale di posizionamento. Anche per una persona con lesione midollare, l’obiettivo è di dormire con meno materiale di posizionamento possibile.

Perché sono utili diversi posizionamenti?

Essere sdraiati a lungo nella stessa posizione sovraccarica alcune aree della pelle, con il rischio di lesioni da pressione. Scaricare regolarmente il peso dalla pelle cambiando posizione (sdraiati – seduti) o posizionamento (sulla schiena, sul fianco, sul ventre) aiuta a prevenire le lesioni da pressione. Stare a lungo seduti in sedia a rotelle sovraccarica particolarmente la zona delle natiche, per questo motivo è importante scaricare il peso facendo delle pause per coricarsi.

Se le articolazioni vengono mantenute a lungo nella stessa posizione (p. es. piegate o tese) possono provocare contratture (retrazioni dei muscoli). Diversificare i posizionamenti può aiutare a prevenire contratture.

Essere sdraiati troppo a lungo nella stessa posizione aumenta le tensioni nel corpo (spasticità, spasmi). Cambiare posizioni / posizionamento aiuta a regolare la tensione nel corpo.

Perché la testata del letto vasollevata soltanto di poco?

Sollevando la testata del letto, la persona scivola verso il basso e si generano forze di taglio che strapazzano la pelle delle natiche. Stare a lungo in posizione seduta a metà inclinata a letto comporta un aumento della pressione sul sacro e sulle tuberosità ischiatiche, con il rischio che si formino lesioni da pressione.

A cosa prestare attenzione nella scelta del materasso?

Il materasso deve soddisfare le esigenze individuali: un bordo stabile aumenta la sicurezza nei trasferimenti. Più un materasso è molle, più risulta difficile il movimento e la mobilizzazione a letto.

Criteri per la scelta del materasso:

  • Condizioni della pelle: come reagisce la mia pelle allo stare sdraiato sul materasso e quanti cambi di posizione sono necessari? Ho problemi di lesioni da pressione quando sono sdraiato a letto?
  • Ho bisogno di aiuto per cambiare posizione a letto?
  • Ho dolori quando sono sdraiato a letto?

È importante verificare gli effetti sulla pelle di tutte le posizioni e dei posizionamenti. Le aree particolarmente a rischio sono quelle in cui la pelle è molto vicina all’osso:

  • natiche
    • osso sacro
    • anche, femore
    • bacino
  • piede
    • talloni
    • caviglie
    • dita del piede (in posizione ventrale)
  • ginocchia (in posizione ventrale)
  • gomiti

Posizioni di scarico della pressione

16 170 05 Koerperfuersorge IT Seite 16

16 170 05 Koerperfuersorge IT Seite 16 2

16 170 05 Koerperfuersorge IT Seite 17

16 170 05 Koerperfuersorge IT Seite 17 2

Di notte posso chiedere ai miei familiari di aiutarmi per i posizionamenti?

I familiari devono poter riposare di notte. Scelga il materasso che consenta di ridurre il numero di posizionamenti neces-sari di notte.

Comments (0)

There are no comments posted here yet

Valuta questo post