Nei primi tempi dopo la riabilitazione è più probabile che lei voglia rimanere nelle vicinanze, nell’ambiente a lei più familiare e che solo in un secondo momento nasca in lei il desiderio di recarsi in luoghi lontani. Forse durante la riabilitazione ha già avuto modo di lasciare la clinica per partecipare a eventi di gruppo o per spostarsi con la sua famiglia o i suoi amici e di conseguenza di fare le prime esperienze con i mezzi di trasporto e i luoghi pubblici.

Viaggiare in sedia rotelle richiede un’organizzazione e una pianificazione accurata e ponderata, una buona dose di flessibilità e creatività durante gli spostamenti, affinché il viaggio diventi un’esperienza bella e gratificante.

Scelta della meta del viaggio

Le riflessioni preliminari sono fondamentalmente le stesse che ogni persona fa quando è presa da un’irrefrenabile voglia di viaggiare. Prima di tutto, si deve decidere il paese o la regione che si vorrebbe visitare e successivamente riflettere sul tipo di viaggio che s’intende intraprendere: una vacanza al mare, un’escursione in montagna, un tour delle città, una visita e soggiorno in una determinata città o una crociera? Hotel, appartamento vacanza o magari vacanze in campeggio? Viaggiare in auto, in treno o in aereo?

Per la scelta può essere più decisivo il budget del fatto di viaggiare in sedia a rotelle e con gli ausili necessari. Quando effettua una prenotazione, indipendentemente se inerente al volo, al treno, all’hotel o al ristorante, è bene informare le persone di riferimento di essere in carrozzina e formulare con chiarezza le proprie esigenze. Questo permette alle persone di prepararsi ad accoglierla adeguatamente.

Prenotazione del viaggio

Chi preferisce pianificare il viaggio e prenotare l’alloggio di propria iniziativa, può trovare, tra l’altro su Internet, alloggi accessibili alla carrozzina, cosa che tuttavia non è sempre facile.

Dapprima bisogna inserire su una pagina web che offre alberghi una destinazione e le date del viaggio, poi dettagliare la ricerca sotto «Ulteriori caratteristiche» o «Ulteriori opzioni» applicando dei filtri, e selezionare «Servizi dell’ hotel» o «Tipologia hotel». In seguito bisogna cliccare sulla rubrica «Accessibilità per sedia a rotelle» o «Adatto ai disabili» e attualizzare la ricerca. Ma attenzione: le diciture «accessibile alla sedia a rotelle» e «adatto ai disabili» non significano che troverà a disposizione un letto elettronico e un bagno con sedile per doccia specifico per le persone con lesione midollare o addirittura una carrozzina per la doccia.

SA1844

Per sicurezza si raccomanda non solo di verificare i dintorni del luogo della vacanza, ma anche di contattare, prima di impegnarsi formalmente, la persona di riferimento dell’alloggio per informarsi sulle condizioni reali della camera accessibile per la sedia a rotelle (gradini nella zona di accesso, larghezza della porta e del corridoio della camera [per girarsi con la carrozzina], altezza del letto, sedile da doccia o l’eventuale disponibilità di una sedia da giardino per la doccia ecc.). Può essere d’aiuto controllare su wheelmap.org se la meta del viaggio figura tra i luoghi indicati come accessibili per la sedia a rotelle.

Tutto ciò può apparire in un primo momento alquanto complicato, ma grazie a Internet e le opportunità d’informazione che offre, organizzare le vacanze in sedia a rotelle non è mai stato così facile. Esistono svariate possibilità per pianificare e prenotare le vacanze, sia rivolgendosi a offerenti specializzati in viaggi con la sedia a rotelle o con l’aiuto di motori di ricerca per viaggi individuali.

800 8049

Aiuto da parte di un impiegato ferroviario per scendere dal treno

Mezzi di trasporto pubblici – treno / bus / nave

Molti mezzi di trasporto pubblici sono oggigiorno accessibili per la sedia a rotelle. Ciononostante, è consigliabile informarsi bene in anticipo. Quanto è accessibile per la carrozzina il treno, il bus o la nave? Bisogna annunciarsi anticipatamente? Come si raggiunge il binario, ecc.? Non tutti i treni permettono un accesso a livello del suolo e a volte il livello dei marciapiedi dei binari è così inadatto che entrare e scendere dal treno richiede uno sforzo immenso. Le piccole stazioni hanno raramente dei marciapiedi bassi o una pedana elevatrice a disposizione sul posto. Per viaggi più lunghi è inoltre consigliabile informarsi se c’ è una toilette accessibile per la sedia a rotelle.

Spesso c’ è l’obbligo di annunciarsi 24h prima del viaggio. È bene sapere in anticipo quali domande porre, al fine di evitare sgradevoli sorprese.

In molti mezzi di trasporto pubblici le persone con una disabilità fisica hanno diritto a una riduzione sul prezzo del biglietto. Spesso beneficiano di un prezzo ridotto la persona con disabilità e / o la persona accompagnatrice, se sono munite di un rispettivo attestato. Informazioni a tal riguardo possono essere richieste direttamente al gestore o anche all’Associazione svizzera dei paraplegici.

Aereo

Oggigiorno la maggior parte degli aeroporti ha uniformato le prestazioni di servizio per le persone con disabilità. Di norma non sono le singole compagnie aeree, bensì un’unica organizzazione ad essere responsabile per tutta l’area dell’aeroporto dell’accompagnamento delle persone con disabilità, dal check-in fino all’imbarco nell’aereo.

Sono le organizzazioni come «Careport» ad occuparsi di aiutare le persone a salire e scendere, a raggiungere i voli di coincidenza (non spetta tuttavia a loro assicurarsi che ci sia tempo a sufficienza tra due voli) e a badare all’equipaggiamento utile alla mobilità. Non offre tuttavia alcuna assistenza. È importante che lei abbia indicato correttamente la sua forma di disabilità al momento della prenotazione, altrimenti può succedere che ci si aspetti da lei che sia in grado di fare qualche passo.

IMG 5982

Veicolo elevatore per l’accesso senza barriere all’aereo (Medical Highloader)

Prima di salire sull’aereo avrà luogo il trasferimento su una «aisle chair». Si tratta di uno stretto sedile su ruote, sul quale avverrà il trasporto attraverso lo stretto corridoio dell’aereo per raggiungere il suo posto. Se necessita di aiuto, gli accompagnatori l’aiuteranno nei trasferimenti. È possibile che sia necessario spiegare esattamente agli accompagnatori il modo migliore per aiutarla.

Durante il volo bisogna tener conto che il personale di bordo non offre alcuna assistenza, né al posto né per la toilette. Esso presta aiuto per salire e scendere, per stipare il bagaglio, ma non offre ulteriori servizi. Qualora avesse bisogno di sostegno durante il volo, deve portare in viaggio con sé una persona accompagnatrice.

Se prevede di viaggiare portando con sé una carrozzina elettrica o uno Swiss Trac, spetta a lei il compito di staccare la batteria e di conservarla a dovere. S’informi anticipatamente sui preparativi necessari per il volo a questo riguardo. È possibile che qualcuno all’aeroporto se ne occupi, tuttavia non bisogna partire dal presupposto che in tutte le destinazioni ci siano degli addetti esperti nel rimettere in funzione la sedia a rotelle.

SO1902

Trasferimento sulla «aisle chair»

Viaggi in paesi lontani e in altre zone climatiche

I viaggi in altre zone climatiche richiedono degli sforzi fisici non indifferenti per chiunque. Per le persone con una lesione midollare ci sono delle cose da tenere in particolare considerazione.

È risaputo che durante i viaggi in paesi lontani e in altre culture è importante prestare attenzione ai cibi e alle bevande. Non dappertutto la qualità dell’acqua potabile è garantita e il consumo di cibi crudi, frutta e cubetti di ghiaccio può causare spiacevoli disturbi gastrointestinali. Tenga conto che per lei non è semplice recarsi velocemente al WC e quindi è d’obbligo la massima prudenza.

Come mi preparo al meglio per il viaggio?

È bene fare un elenco delle proprie esigenze personali. Ai consueti effetti personali si aggiungono i materiali necessari quali i cateteri, i prodotti per l’incontinenza, i medicinali, gli ausili per i trasferimenti, ecc. I materiali che è solito usare non sono acquistabili in ogni paese estero. Per le giornate di vacanza è quindi importante calcolare del materiale di riserva oltre alla quantità che si utilizzerebbe normalmente. Esistono aziende che commerciano in tutto il mondo, mentre altre sono rappresentate soltanto in Europa. Se pianifica un viaggio più lungo e non desidera portarsi appresso tutto il materiale, vi è spesso la possibilità di spedire anticipatamente il materiale alla destinazione o di ordinarlo direttamente presso la rappresentanza locale. Questi fattori devono tuttavia essere chiariti con anticipo!

Non si dimentichi di portarsi dietro attestati, ricette mediche, certificati medici, ecc., al fine di evitare sgradevoli sorprese all’ingresso in un altro paese. Alcuni farmaci sono vietati in alcuni paesi e possono essere importati solo dietro presentazione di una specifica prescrizione. La miglior cosa è informarsi anticipatamente presso il suo medico o l’ambulatorio del Centro per paraplegici o dell’Unità spinale dove è assistito.

Bagni pubblici

A volte può essere difficile trovare un WC accessibile per la sedia a rotelle. Nel frattempo però, i media digitali hanno trovato il modo di esserci d’aiuto anche in questo ambito. Per molte destinazioni di viaggio ci sono delle particolari app WC per smartphone o siti Internet che localizzano servizi igienici.

In Svizzera, Germania, Austria e nella Repubblica Ceca è molto diffuso l’Eurokey, che non consente solo l’accesso ai servizi igienici per disabili, ma che può essere utilizzato anche per montascale ecc. Informazioni a tal riguardo si trovano su: www.eurokey.ch. È inoltre disponibile un’applicazione per smartphone che indica le relative ubicazioni.

Preparativi per il viaggio riguardo a questioni mediche e ausili

  • Portare con sé la tessera d’assicurazione malattie LAMal.
  • Documentazione medica corredata di:
    • descrizione della paralisi e delle sue particolari esigenze con le relative informazioni;
    • se richiesto dalla compagnia aerea: attestato medico di idoneità al volo (ev. modulo MEDIF);
    • all’occorrenza far tradurre i documenti in inglese, o meglio ancora nella lingua del paese destinatario del viaggio;
    • informarsi eventualmente su un servizio medico nel paese in cui ci si reca, da contattare in caso di bisogno.
  • Portare con sé i farmaci necessari in quantità sufficiente (in aggiunta alla farmacia da viaggio):
    • consultare il medico di famiglia per sapere se una profilassi antitrombotica è eventualmente necessaria;
    • attestato medico per le sostanze stupefacenti, al fine che le sia permesso di portarle all’estero.
  • Per i viaggi in aereo: per l’equipaggiamento medico-tecnico da utilizzare a bordo munirsi dell’approvazione di conformità FAA del produttore.
  • Controllare gli ausili e all’occorrenza portare dei pezzi di ricambio (p. es. kit di riparazione gomme).
  • Verificare in anticipo a quali fornitori ci si può rivolgere nel paese di vacanza in caso di guasti tecnici.
  • Per eventuali ausili elettronici verificare la compatibilità della tensione elettrica e se necessario portarsi appresso un adattatore.
  • Eventualmente ricercare un servizio di noleggio di ausili in loco
    • contattare precedentemente per informarsi se l’ausilio desiderato sarebbe casomai disponibile.

Comments (0)

There are no comments posted here yet

Valuta questo post