L'ippoterapia è un metodo terapeutico riconosciuto della fisioterapia, che si avvale dell'aiuto di un pony. Grazie all'ippoterapia i movimenti ritmici e tridimensionali del cavallo sono veicolati sul paziente e utilizzati così per fini terapeutici, senza che vi sia un impegno attivo da parte del paziente sul cavallo. Il trasferimento, ovvero la procedura di salita e discesa dal cavallo, rappresenta di per sé una parte integrante fondamentale della terapia.

7307 1 transfervompferd in den rollstuhl

Trasferimento dal cavallo sulla carrozzina

Azione terapeautica

I movimenti del dorso del cavallo hanno prevalentemente effetti rilassanti e al contempo tonificanti e stimolanti. Il paziente siede sulla sella montata sul cavallo, mentre quest'ultimo è guidato da un istruttore con andatura al passo. Questa posizione esercita di per sé un'influenza positiva sulla muscolatura contratta del torso e delle gambe. Il terapeuta sostiene il paziente e fornisce istruzioni per gli esercizi. Inoltre il terapeuta può con le proprie mani indurre nel paziente il movimento desiderato del bacino. Si raggiunge così nella muscolatura un'alternanza costante tra tensione e distensione. Al contempo vengono allenati l'equilibrio, la reattività posturale del torso e la coordinazione, si rafforza la muscolatura debole e si distende quella contratta.

In tal modo l'impiego dell'ippoterapia permette di perseguire diversi obiettivi terapeutici, tra cui spesso il lenimento del dolore o la regolazione della contrazione muscolare. Uno studio condotto sull'aumento del tono muscolare (spasticità) in soggetti paraplegici ha appurato che l'ippoterapia porta a dei miglioramenti (Lechner et al. 2003). Inoltre, la terapia a cavallo ha un effetto positivo e motivante sulla psiche del paziente.

7310 2 beiderhippotherapie werden gleichgewicht und koordination geschult

Nell'ippoterapia vengono allenati l'equilibrio e la coordinazione

7311 3 dietherapeutinstuetzt den patienten und stimuliert zugleich die gewuenschte beckenbewegung

La terapeuta sostiene il paziente e induce al contempo il movimento del bacino desiderato.

Le qualità individuali e il temperamento del cavallo sono estrematemene importanti. I cavalli destinati ad uso terapeutico non sono vincolati da un particolare tipo di razza, ma vengono piuttosto addestrati specificamente e sono molto sensibili. Nel corso della terapia essi vengono abituati alle carrozzine e alle stampelle e imparano a rimanere sugli ascensori e sulle rampe, così come a tollerare i movimenti atipici dei pazienti. L'addestramento del cavallo ha come scopo quello di "garantire allo stesso tempo lo sfruttamento di tutte le possibilità di movimento e la massima sicurezza nello svolgimento dell'ippoterapia" (Deutsches Kuratorium für Therapeutisches Reiten e.V. (DKThR), tradotto). Un cavallo affidabile, amichevole e ubbidiente influisce positivamente sul comportamento e sulle condizioni di salute del paziente.

Caratteristiche ricercate nel cavallo

  • benessere mentale ed emotivo per la corretta comprensione ed esecuzione degli ordini
  • rafforzamento della muscolatura e della resistenza del cavallo
  • capacità di rimanere immobile e mansueto sulla rampa
  • domestichezza nei confronti dell'ampia gamma di materiali terapeutici (stampelle, carrozzine, ecc.)
  • attitudine a lasciarsi condurre su entrambi i lati e all'altezza sia del collo che del dorso
  • tolleranza della spasticità e del disequilibrio del paziente
  • capacità di gestire la presenza di più persone attorno a sé
  • capacità di mantenere la calma in presenza di qualsiasi tipo di stimolo ambientale e sonoro

Costi e regolamentazione

Dopo la conclusione della fase acuta, l'ippoterapia può essere organizzata sia per i pazienti ambulatoriali che per i pazienti ricoverati in clinica. Nach Abschluss der Akutphase kann die Hippotherapie in der ambulanten wie auch in der stationären Versorgung stattfinden. Essa è per lo più indicata per pazienti affetti da patologie neurologiche, quali la paraplegia o l'ictus. I costi dell'ippoterapia sono assunti parzialmente dalle casse malati o dalle assicurazioni d'invalidità, ad esempio in Svizzera nel caso di adulti affetti da sclerosi multipla o di bambini con paralisi cerebrale. Per quanto concerne altre diagnosi, il finanziamento deve essere approvato dalla previdenza individuale.

In Svizzera tale terapia, al pari di qualsiasi altra forma di fisioterapia, deve essere prescritta da un medico ed eseguita da fisioterapisti con specializzazione in ippoterapia. Generalmente si tratta di una specializzazione Künzle (ippoterapia-K), l'unica per cui è prevista la presa a carico dei costi in Svizzera. Per i pazienti con una lesione midollare ricoverati in clinica, i costi della terapia sono coperti dall'aliquota giornaliera della clinica.

Il team terapeutico si compone di un paziente, un cavallo da terapia addestrato, un ippoterapeuta (un fisioterapista specializzato in ippoterapia-K) e da un istruttore.

L'ippoterapia si tiene per lo più una volta alla settimana e si può svolgere sia all'aperto che al chiuso. La durata di una sessione dipende dalla capacità di resistenza e dall'abilità del paziente, e si protrae in media per circa 30 minuti. Gli ippoterapeuti assistono il paziente per tutta la durata della sessione. Non vi è obbligo di portare un elmetto (DKThR).

Prerequisiti per i pazienti

La persona dispone di stabilità in posizione seduta e di controllo del torso sufficiente e padroneggia autonomamente i movimenti del capo. Le singole capacità attitudinali sono valutate caso per caso da personale esperto.

L'età minima per i bambini è di quattro anni.

7315 4 diehippotherapiefindet in der freien natur statt

L'ippoterapia si svolge a contatto con la natura

Ulteriori informazioni consultabili su internet:

Fonti:

  • Centro svizzero per paraplegici: Ippoterapia, equitazione pedagogico-terapeutica e terapeutica. URL: http://www.paraplegiker-zentrum.ch/de/pub/spz/bereiche/physiotherapie/hippotherapie.htm (consultato il 30/07/2015)
  • Lechner HE, Feldhaus S, Gudmundsen L, Hegemann D, Michel D, Zäch GA, Knecht H. The short-term effect of hippotherapy on spasticity in patients with spinal cord injury. Spinal Cord. 2003 Sep;41(9):502-5.
  • Deutsches Kuratorium für Therapeutisches Reiten e.V. (DKThR): Wie wird Hippotherapie durchgeführt? URL: https://www.dkthr.de/de/therapeutisches-reiten/hippotherapie/wie-wird-hippotherapie-durchgefuehrt/ (consultato il 30/07/2015)
  • Abramovic M et al.: Hippotherapie. In: Zäch GA, Koch HG (Hrsg.) (2006): Paraplegie. Ganzheitliche Rehabilitation. Basel: Karger, p. 355 e ss.

Sulle autrici:

  • L'articolo è stato redato dal Team di esperti per l'ippoterapia, l'equitazione pedagogico-terapeutica e terapeutica della sezione di fisioterapia presso il Centro svizzero per paraplegici (SPZ) a Nottwil/Swizzera, in particolare da Sabine Grupp, Kathrin Kriesche e Sibille Bühlmann.
  • Dott.ssa Andrea Glässel, fisioterapista e collaboratrice di ricerca presso la Ricerca svizzera per paraplegici (SPF) a Nottwil/Svizzera, dove lavora dal 2007. È un membro dell'équipe di paraforum.

Comments (0)

There are no comments posted here yet

Valuta questo post