• La Community online per persone con una lesione midollare, i loro familiari e amici

  • La Community online per persone con una lesione midollare, i loro familiari e amici

  • La Community online per persone con una lesione midollare, i loro familiari e amici

Rivoluzionare la mobilità per le persone in carrozzina

Speranza fondata o semplice miraggio?

Nella nostra Community abbiamo in precedenza discusso di nuovi design per carrozzine, quali la carrozzina autonoma o quella estendibile verticalmente: basta una rapida ricerca su Google per trovare numerose altre tipologie. Le soluzioni innovative, creative, e talvolta anche alla moda abbondano, tutte votate a un’unica grande promessa: rivoluzionare la mobilità delle persone in carrozzina.

Di recente, sono rimasto incuriosito dalla carrozzina manuale Reagiro. Sviluppata da Reto Togni, designer svizzero diplomato presso il Royal College of Art di Londra, questa carrozzina vanta un sistema di sterzo che permette la trazione tramite una sola mano, con lo schienale che funge da volante. Ciò significa che l’altra mano rimane libera e può essere dedicata ad altro, come ad esempio tenere una tazza di caffé. Sono rimasta profondamente impressionata dalla documentazione del processo di creazione del design e dai video di dimostrazione del suo utilizzo.

Il processo di creazione del design del Reagiro

Certamente la mia formazione di sociologa priva di alcuna esperienza medica o pratica di utilizzo della carrozzina mi impedisce di dare un giudizio sull’adeguatezza di un simile design sotto una prospettiva, per l’appunto, sanitaria o utilitaria. Si tratta davvero di un’innovazione rivoluzionaria come penso? O è solo l’ennesima idea sofisticata ma insostenibile e impraticabile? Questo tema fu già dibattuto qualche tempo fa sul Forum. Johannes si è imbattuto in un commento piuttosto critico di un utente riguardo l’articolo pubblicato nel giornale Luzerner Zeitung su una carrozzina elettrica in grado di risalire le scale. Nel trafiletto l’utente metteva in dubbio la praticabilità di tale carrozzina per un uso quotidiano, bollandolo come un tipico esempio di dispositivo inutile sviluppato dall’ennesimo innovatore privo di disabilità e mosso da un eccesso di motivazione.

In definitiva, il progettista stesso afferma sul proprio sito come siano necessarie sperimentazioni cliniche per determinare se Reagiro è in grado di adempiere le proprie promesse. Tuttavia mi sono ritrovata a chiedermi: come reagite quando vi imbattete in una notizia del genere? Cercate maggiori informazioni a riguardo o ne parlate con un esperto sanitario? O si tratta semplicemente di notizie che non vi interessano?

Sono curiosa di sapere cosa ne pensate.

Auguro a tutti voi una splendida giornata,

Julia

[traduzione del post originale in inglese]

Comments (0)

There are no comments posted here yet

Valuta questo post

Forum
Risposte più recenti
331 SISSI
Crema \ Olio per massaggio alla schiena gambe
Grazie mille per i consigli proverò sicuramente adesso ho preso Xémose ( uriage ) ma proverò sicuramente acnhe quelli che consigliati da...
6 SISSI 31-05-2020
1715 Luciafusco
Scarlett Von Wollenmann... storia di una donna speciale
Thank you...but Scarlett Von Wollenmann is a very special special woman😍
7 Luciafusco 22-01-2020
Buon Natale e felice anno nuovo a tutti
Felice anno nuovo a tutti. Con salute e amore 😘 Carken 
1 carken 01-01-2020
1052 carken
Scattola per pillole (foto)
Hai ragione carken, la differenza a volte sta nei dettagli. Se possibile è sempre meglio vedere e provare a usare il prodotto...
3 claudia.zanini 11-12-2019
Scarlett: la mia battaglia per rinascere
Ciao carissimo/a Lucymail75  Benvenuto/a nella nostra garndiosa Familia della Comunity Paraplegici Online. !  Bello evrti qua.! Grazie...
1 Francescolife 11-12-2019
Chiedi all’esperto
Risposte più recenti

Blog
Blog più recenti
Chef in carrozzine: ecco alcune storie di successi
Anche se la disabilità vuole la sua parte, è l’ambizione a farla da padrone
0
lorenzo.deluigi 15-07-2020 In News
Make to Care, un contest volto all'innovazione
Quale di questi quattro progetti innovativi vi convince di più?
0
kitwan 02-07-2020 In Società
“Il Trono di Spine” delle persone in carrozzina
La lotta per lo spazio personale, la sicurezza e l’indipendenza
0
Wiki
I più letti
Lesioni del midollo spinale e conseguenze
Lesioni causate da infortunio A seguito di una lesione, nei segmenti mobili vi sono vari elementi che reagiscono in modo differenziato: le strutture ossee e le strutture legamentose. Si distinguono tre principali tipi di fratture ossee della...
Dolori cronici
Definizione di dolore Il dolore è una sensazione complessa, assimilabile a una percezione. Il dolore è sempre soggettivo e non è misurabile, dimostrabile o confutabile. Sin dagli anni Settanta L'Associazione internazionale per lo studio del dolore...
Espettorazione e rimozione delle secrezioni
Espettorare le secrezioni è fondamentale al fine di respirare liberamente. La tosse costituisce un riflesso difensivo volto a ripulire le vie aeree, sicché il muco possa essere rimosso ed espulso dal tratto respiratorio. Per tossire è necessaria...

La nostra Community
Temi più recenti
30-07-2020 In Attuali
Giro Suisse - Un evento in handbike per i 40 anni dell'ASP
Sono trascorsi 40 anni dal lontano 27 aprile 1980, data di fondazione dell’Associazione svizzera dei paraplegici (ASP), che si propone di sostenere a vita le persone con una para o tetraplegia....
0
20-07-2020 In Attuali
Telemedicina: un'opportunità?
Telemedicina. Se ne parla da anni. Ma è una realtà in Svizzera? Alcune compagnie di assicurazione offrono da tempo consulenze telefoniche o online, ma cosa succede negli ambulatori medici? Sembra...
0
17-07-2020 In Attuali
Mascherine gratuite per pazienti para/tetraplegici a rischio
Le persone tetraplegiche e le persone paraplegiche anziane o che soffrono di altre malattie sono particolarmente a rischio di complicazioni nel caso si ammalassero di Covid-19. Per questo motivo,...
0

Contatto

Ricerca svizzera per paraplegici
Guido A. Zäch Strasse 4
6207 Nottwil
Svizzera

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
T 0800 727 236 (dalla Svizzera, gratuito)
T +41 41 939 65 55 (da altri paesi, a pagamento)

Diventa parte della Community, iscriviti ora!